Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, il pilota paralimpico Tassi al via dell'Africa Eco Race

Lorenzo Fiorucci
  • a
  • a
  • a

Il pilota paralimpico Gianluca Tassi al via della Africa Eco Race. Il perugino paraplegico ha già corso una Parigi-Dakar nella sua categoria completandola con successo e adesso prova a fare l'impresa in un altro raid molto impegnativo. Stavolta correrà insieme ai piloti normododati. "L'Africa Eco Race è una competizione molto complicata", spiega Tassi, presidente del comitato umbro paralimpico, "Le tappe del Marocco saranno insidiose a causa dei numerosi sassi. La seconda parte della corsa, invece, sarà dura a causa delle dune che incontreremo lungo il percorso. La Mauritania sarà la chiave della gara. Ci giocheremo l'esito della corsa in quei giorni". I concorrenti della 12esima edizione dell'Africa Eco Race dovranno percorrere in totale 6.013 km di cui 3.918 di prove speciali, suddivisi in 12 tappe dure e spettacolari (5 in Marocco, 6 in Mauritania e 1 in Senegal), come nelle migliori tradizioni dei rally africani. Tassi, che gareggerà in questa questa corsa come primo paratleta italiano, rientrerà a Perugia il 21 gennaio. Gianluca con il numero 274 parteciperà alla gara a bordo di una Yamaha YXZ 1000RR (un performante quad Syde by Syde 4x4 biposto, appositamente adattato alla guida con comandi manuali e completamente aperto) e sarà accompagnato in questa avventura dal navigatore Angelo Montico, dal team manager Alessandro Brufola Casotto, dal meccanico David Giovannetti e dal team Quaddy supporter di Yamaha.