Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Disoccupato e depresso si uccide col fucile

Esplora:
default_image

Quando sono arrivati i sanitari il giovane era ancora vivo, ma è deceduto durante il trasporto in ospedale

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Era disoccupato e in trattamento da tempo per depressione e problemi mentali il giovane trentottenne che nel pomeriggio di venerdì ha deciso di togliersi la vita con un colpo di fucile sparato a bruciapelo dall'arma del padre. Il giovane si trovava da solo nella sua abitazione e approfittando della momentanea assenza del padre ha preso il suo fucile da caccia, se l'è puntato e si è sparato il colpo fatale. Il fatto è avvenuto intorno alle 16.45. Il babbo è intervenuto quasi subito, si era allontanato solo un attimo per parcheggiare l'automobile. Il padre ha chiamato il 118. Quando sono arrivati i sanitari il 38enne era ancora vivo, ma è deceduto durante il trasporto in ospedale. Sono intervenuti i carabinieri di Umbertide per le indagini.