Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Primarie Pd, tempi e modi per votare. Giacopetti: "Il voto non venga strumentalizzato"

default_image

I seggi rimarranno aperti dalle 8 alle 20. E' richiesto un contributo minimo di 2 euro

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Si è riunita lunedì la Commissione per le primarie del Partito Democratico di Perugia. “La Commissione, valutato il percorso del tavolo del centrosinistra cittadino, ancora impegnato – come ha riferito il segretario Francesco Maria Giacopetti - in un confronto programmatico sulla città e le sue prospettive, ha stabilito che, non essendosi ancora costituita ufficialmente una coalizione di centrosinistra, le primarie del 2 marzo saranno primarie del Partito Democratico. I candidati sono, quindi, il sindaco uscente Wladimiro Boccali e Anna Rita Fioroni". La geografia dei seggi ricalcherà sostanzialmente quella delle primarie del 16 febbraio per l'elezione del segretario regionale. I seggi rimarranno aperti dalle 8 alle 20. Le primarie sono aperte e hanno diritto di voto tutti i cittadini che, al momento del voto, sottoscrivano l'appello di sostenitori ed elettori del Pd. Hanno diritto di voto anche i ragazzi di età compresa tra i 16 e i 18 anni e gli stranieri residenti con regolare permesso di soggiorno che si registrino entro il 28 febbraio inviando una mail all'indirizzo [email protected] E' richiesto un contributo minimo di 2 euro. Gli iscritti al Pd non sono tenuti ad alcuna contribuzione. Le deliberazioni della Commissione sono state, quindi, oggetto di un incontro del segretario Francesco Maria Giacopetti con i segretari dei Circoli e la segreteria del Pd di Perugia. “La macchina organizzativa del Pd di Perugia – sottolinea Giacopetti – lavora a pieno ritmo. Del resto, come ho già ribadito in più di un'occasione, è da tempo ormai che il Pd provinciale di Perugia ha deliberato il regolamento per le primarie nei comuni fissandole per domenica 2 marzo e l'assemblea comunale dell'8 febbraio ha avviato il percorso per le primarie”. Ora, “l'auspicio – aggiunge Giacopetti - è che anche questa occasione diventi un grande momento di partecipazione per tutti coloro che vorranno condividere un progetto per la Perugia di domani. Vorrei, dunque, appellarmi alla serietà, alla sobrietà e alla responsabilità di tutti, anche degli elettori di centrodestra, affinché il voto non venga strumentalizzato e questo momento di democrazia non si trasformi in uno scontro tra opposte tifoserie. Le elezioni, quelle vere, sono il 25 maggio e in quella occasione il Pd e il centrosinistra dovranno dimostrare di essere all'altezza della sfida che si candidano a guidare”.