Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fidanzati da tutta Italia per rinnovare il proprio amore davanti all'urna di San Valentino

Hanno partecipato oltre 140 coppie di futuri sposi

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

E' stata celebrata a Terni la festa della promessa nella suggestiva cornice della basilica di San Valentino, patrono degli innamorati. A sorpresa non è arrivato l'ex vescovo Vincenzo Paglia che avrebbe dovuto celebrare l'omelia. L'attuale presidente del Pontificio consiglio per la famiglia è rimasto a Roma perché colpito da un improvviso attacco influenzale. Al suo posto ha mandato il sottosegretario al Pontificio Consiglio mentre la sua omelia è stata letta dall'attuale vescovo di Terni, Ernesto Vecchi. Si è dunque rinnovata la promessa d'amore dei fidanzati, provenienti da tutta Italia, davanti all'urna di San Valentino, il santo dell'amore. Una promessa che, nonostante il tempo inclemente, hanno pronunciato stamattina (domenica) circa 140 coppie di futuri sposi. Le coppie sono state accolte nella scuola materna di San Valentino con un omaggio floreale per le donne e la colazione offerta dal comitato organizzatore della parrocchia di San Valentino. Hanno sfilato anche delle auto d'epoca messe a disposizione dall'Aci di Terni. Poi si è svolto il rito religioso all'interno della basilica.