Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, ex dipendenti salvano azienda di Bastia e la rilanciano

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

I dipendenti salvano l'azienda e la rilanciano. Alla fine del 2018 nasceva Cooperativa carpenterie metalliche umbre, dopo la repentina e devastante crisi che aveva colpito le storiche Officine meccaniche Franchi di Bastia Umbra. E oggi la cooperativa costituita da nove ex dipendenti che ne hanno poi assunti circa una trentina, anche grazie alla collaborazione di Confcooperative Umbria, può guardare al futuro con entusiasmo, visto che firma le colonne del nuovo gate dell'aeroporto di Linate e due ponti ferroviari. La dirigenza delle Carpenterie metalliche umbre ha accolto in visita il sindaco di Bastia Umbra Paola Lungarotti. “Alla massima autorità amministrativa locale abbiamo raccontato il nostro percorso di cooperazione, ma soprattutto abbiamo sottoposto i nostri progetti per il futuro", spiega il presidente della cooperativa Paolo Rossi Rossini pronto a tracciare il bilancio dei primi 12 mesi di attività. “Oggi – prosegue Rossini - possiamo affermare che la sfida la stiamo effettivamente vincendo e tra le tante difficoltà di un progetto complesso come il nostro nel 2019 siamo riusciti a lavorare più di 1.500 tonnellate di acciaio, dando occupazione ai 9 soci costitutori e ad altre 30 persone, che nel corso dell'anno si sono alternate per far fronte alle varie commesse".