Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Benzina e telefonate a spese dell'ente, ex funzionario Arpa condannato per peculato

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Pieni di benzina all'auto privata con la card dell'agenzia regionale e telefonate non istituzionali per centinaia di euro. E' stato condannato a due anni e nove mesi di reclusione per peculato un ex tecnico dell'Arpa Umbria, l'agenzia regionale di protezione ambientale (fresca di nomina) che ha sede a Perugia, Sant'Andrea delle Fratte. Il tribunale di Spoleto ha condannato l'uomo, già responsabile del servizio di prevenzione dell'area di Foligno, Spoleto e Valnerina, anche al pagamento delle spese. E' scattata anche l'interdizione dai pubblici uffici. L'indagine è stata condotta dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico dell'Umbria, coordinati dal comandante Francesco Motta. Si tratta di oltre 543 euro spesi per telefonate non per motivi di servizio nel giro di due anni. Non quantificato l'esborso a carico dell'ente sul fronte benzina. La carta carburante avveniva utilizzata fuori dall'orario di servizio, anche se era autorizzata solo per il Fiat Doblò aziendale. L'uomo, 54 anni, è difeso dall'avvocato Monica Benedetti.