Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il ritocco della casta è davvero inopportuno. Sale il coro di proteste

Esplora:

Diversi consiglieri prendono posizione contro l'aggiustamento dei rimborsideciso dall'ufficio di Presidenza della Regione e sono pronti a rinunciare

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

La parola d'ordine il giorno dopo è “inopportuno”, L'aumento Istat dei rimborsi di consiglieri, assessori e presidenti di giunta e consiglio regionali, come direbbero gli inglesi non è proprio “politically correct”. Non poteva non disturbare e lasciare senza parole un atto che non sposta la bilancia dei pagamenti dell'Umbria ma che parla da solo. “Ma come si fa - telefona una lettrice - a non capire che in un momento come questo anche l'aumento di un euro è sbagliato, soprattutto per chi ha già uno stipendio di tutto rispetto”. Ma anche da tutte le parti dell'emiciclo di palazzo Cesaroni si è levatoil coro degli incolpevoli per dire no all'adeguamento previsto dall'ufficio di presidenza. Come a dire che nessuno sapeva nulla che, come spiegato dagli uffici, è una procedura automatica e che sembrano tutti ben disposti a rinunciarci. Anche la presidente Marini avrebbe già sentito i colleghi di giunta per dire no all'aggiustamento. Servizio integrale nel Corriere dell'Umbria del 12 gennaio 2014