Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rientra illegalmente in Italia: i carabinieri lo beccano in un bar di Tavernelle

default_image

Arrestato anche un ricercato campano. I militari lo hanno fermato a Tuoro

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Sono stati i carabinieri della stazione di Tavernelle a beccare un albanese di 43 anni (con precedenti) interessato da un provvedimento di espulsione del Prefetto di Perugia. L'uomo che è stato individuato in un noto bar della zona, è finito in manette per la violazione della legge sull'immigrazione. Il 43enne, con numerosi precedenti penali, è infatti rientrato illegalmente sul territorio italiano, prima che fossero trascorsi i previsti cinque anni dal momento dell'espulsione. L'arresto è avvenuto venerdì 10 gennaio nel primo pomeriggio, intorno alle 14.30. Altro arresto nella notte dell'8 gennaio (intorno alle 4.30) di un disoccupato 48enne di origini campane. L'uomo ha destato i sospetti dei militari che lo hanno individuato a Tuoro, dove stava effettuado manovre a bassa velocità nelle vicinanze dello svincolo per Borghetto. L'uomo, da tempo residente a Parma, a seguito di un approfondito controllo da parte dei militari; è risultato essere ricercato sul territorio nazionale. Il 48enne, con numerosi precedenti penali a suo carico, aveva in pendenza un ordine di carcerazione per una pena detentiva di un mese di carcere. E' stato quindi arrestato e portato nel carcere di Capanne.