Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Amanda: "Spero d'incontrare i familiari di Meredith dopo il riconoscimento della mia innocenza"

"Quando li ho visti in aula al processo di Perugia volevo salutarli, l'avvocato Carlo Della Vedova ha provato ad avvicinarsi ma i loro legali lo hanno respinto"

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Con i familiari di Meredith ''voglio ancora parlare'', e ''dirglielo direttamente che io non c'entro con la morte di Meredith, che le volevo bene e che eravamo amiche''. Cosi' Amanda Knox, la studentessa statunitense imputata per l'omicidio di Meredith Kercher, in un'intervista a Repubblica. ''Quando li ho visti in aula al processo di Perugia - spiega - volevo salutarli e ho chiesto ai miei avvocati se poteva farlo. L'avvocato Carlo Della Vedova ha provato ad avvicinarsi a loro ma i loro legali lo hanno respinto''. "Amanda deve fare l'imputata. Questo e' il momento di fare l'imputata. Si fermi nelle sue dichiarazioni" ha commentato l'avvocato Francesco Maresca, legale della famiglia Kercher.