Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I Grillini contro la Tares: "Toccato il fondo nel rapporto cittadini-amministratori"

A gennaio il Movimento 5 stelle di Gubbio organizzerà il primo incontro pubblico sul tema della gestione dei rifiuti

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

"Con la Tares a Gubbio abbiamo toccato il fondo nel rapporto cittadini-amministratori". Sono le parole del Movimento 5 Stelle di Gubbio che considera la Tares come: "tassa sui rifiuti scellerata e ingiusta che non fa differenza tra i cittadini che si impegnano a differenziare e chi invece riempie i cassonetti mettendoci di tutto e mischiando i rifiuti senza differenziare nulla. In pratica una tassa che incentiva i cittadini ad essere incivili". I grillini rammaricati dichiarano che "nulla cambia sia che governi il Pd (da solo o in compagnia) o il Commissario, grazie anche ad opposizioni inutili (liste civiche, Pdl). Sempre gli stessi modi di fare, sempre la stessa cultura che considera il cittadino un suddito che non ha diritto a essere informato.E come sempre, senza informare i cittadini e spendendo i nostri soldi quasi in segreto, anche questa volta l'unica cosa che sono riusciti a concepire i nostri amministratori è stato quello di applicare una tariffa altissima per la gestione dei rifiuti". Il Movimento parla di altri comuni che "sono già più avanti di noi (www.comunivirtuosi.org) e stanno percorrendo la strada dei Rifiuti Zero che avrà come risultato la Tariffa Puntuale, ovvero pagare meno e solo per i rifiuti indifferenziati prodotti (e non ad esempio per i metri quadri posseduti). Invece a Gubbio siamo fermi su un modello di gestione vecchio e costoso, sia perché è evidentemente importante continuare pagare milioni ogni anno alle solite strutture regionali, ma anche perché non abbiamo nessuno in grado di concepire un cambiamento che ci dia un minimo di speranza. Noi vogliamo cambiare, con le prossime elezioni amministrative vogliamo mandare a casa tutti gli incapaci, i responsabili della (mala)gestione del bene pubblico che non sono stati in grado di concepire e gestire progetti in grado di migliorare le cose". A gennaio il Movimento 5 stelle di Gubbio organizzerà il primo incontro pubblico sul tema della gestione dei rifiuti "per denunciare come si sia potuto arrivare a questo punto ma soprattutto proporre le soluzioni che ci possano portare fuori da questa situazione, aiutando così l'ambiente, creando nuova occupazione e facendo divenire di fatto, i rifiuti, da problema-problema a problema-risorsa. Non è più sufficiente camminare: dobbiamo metterci a correre, tutti insieme e tutti nella stessa direzione. Gubbio deve tornare "a riveder le stelle": poche cose, ben fatte e senza fare sconti a nessuno".