Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Industria alimentare, rinnovo contrattuale per 10 mila: ecco aumenti e benefit su cui si tratta

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

Umbria protagonista al tavolo nazionale per il rinnovo del contratto collettivo dei lavoratori dell'industria alimentare, scaduto il 30 novembre. Alla delegazione nazionale hanno partecipato anche sindacalisti locali di Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila-Uil, visto il forte peso del comparto nel Cuore verde: 10 mila addetti complessivi e la presenza di grandi industrie come Nestlé, Tedesco, Colussi, Mignini-Petrini, San Gemini, Rocchetta, Vitakraft, Eskigel e molte altre realtà. Sul piatto della bilancia la delegazione sindacale, che in casa della Flai nazionale schiera un'umbra doc come Sara Palazzoli, ha posto in primis un aumento salariale di 205 euro al mese, pari a 2.870 euro l'anno, ma soprattutto una serie di benefit e tutele che rientrano in un rinnovato welfare aziendale, oltre al tema della formazione continua. SERVIZIO COMPLETO NEL CORRIERE DELL'UMBRIA DI MERCOLEDI' 4 DICEMBRE 2019 LEGGI ANCHE SERVIZIO: RINNOVO CONTRATTUALE