Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Evade più voltedagli arresti domiciliari:arrestato ecuadoregno

Aveva il permesso di assentarsi solo per recarsi al Sert per seguire un programma di disintossicazione, ma più volte ha infranto i divieti

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Squadre Volanti e Poliziotti di Quartiere hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un ecuadoregno ventunenne, ristretto agli arresti domiciliari in via Campo di Marte, nei pressi della stazione di Fontivegge. M. D. I. F. con una storia criminale alle spalle costellata da svariati reati contro il patrimonio in zona Fontivegge e via del Macello, fatta di furti, rapine e ricettazione sin dal 2009, quando era ancora minorenne, nel corso degli anni gli era stato revocato anche il permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo ed inoltre era stato anche destinatario di un provvedimento di espulsione come misura di prevenzione data la sua pericolosità sociale.  M. D. I. F. nel corso dell'ultimo periodo era ristretto agli arresti domiciliari in via Campo di Marte, misura cautelare irrogata per un procedimento penale in cui era imputato per rapina impropria, con permesso di assentarsi solo per recarsi al Sert per seguire un programma di disintossicazione.Il giovane ecuadoregno però, invece di rispettare le prescrizioni impostegli dall'autorità giudiziaria, dopo i controlli delle Volanti, veniva spesso trovato lontano dalla propria abitazione. Le numerose segnalazioni inoltrate hanno quindi portato ieri all'emissione da parte della Corte d'appello di Perugia di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Prelevato quindi dall'abitazione, per lui nel tardo pomeriggio di ieri si sono spalancate le porte del carcere di Capanne.