Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Una domenica per ricordare Andrea Antonelli e all'insegna della solidarietà

Al Circuito Internazionale di Viterbo giornata promossa dalla onlus fondata dagli amici del giovane pilota morto a Mosca

Alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Un evento che unisce il ricordo di Andrea Antonelli e la solidarietà. Si tratta di "Un 8 di solidarietà", dedicato ad Alessia Polita (amica di Andrea, rimasta gravemente ferita in un incidente in moto) e Sofia De Barros (in cura con le Cure Solidali Stamina) in programma per domenica prossima al Circuito Internazionale di Viterbo. La manifestazione è organizzata dalla onlus Ant8supporters, gruppo degli amici del giovane pilota di Castiglione del Lago, morto prematuramente durante una gara di velocità a Mosca nel Mondiale Supersport. L'evento vedrà coinvolti piloti di SBK e MotoGp e personaggi del mondo dello spettacolo e della musica, che si sfideranno in gare di kart, insieme per una vera e propria “gara di solidarietà” il cui ricavato sarà devoluto alla piccola Sofia De Barros e ad Alessia Polita. Nella stessa occasione ci sarà anche una gara fra bambini delle MiniGp che sceglieranno un pilota adulto con cui fare squadra per potersi assicurare il primo Trofeo combinato kart+moto, che visto il nuovo dramma che ha colpito il Motociclismo Italiano, sarà dedicato a Dariano Romboni. La giornata e le gare saranno seguite e commentate da speaker d'eccezione quali Boris Casadio, Federico Toti di Eurosport e Alessio Conti di Mediaset e con il saluto di Ringo e Giovanni Dipillo. Nell'area “Show” si alterneranno comici di Colorado tra cui Gianluca Impastato e i “7 cervelli” (di cui Andrea era grande ammiratore). Ci saranno anche esibizioni spettacolari di moto e quad con gli stuntman del Full Team. Il tutto sarà accompagnato da una consolle d'eccezione che vedrà alternarsi vari Dj tra cui Dj Ralf, vero punto di riferimento nel suo genere. Inoltre, grazie al gentile contributo dei Piloti e in modo particolare alle donazioni di Marco Melandri, saranno fatte alcune lotterie, che vedranno in palio premi autografati dagli stessi piloti. Il ricavato sarà devoluto totalmente dalla onlus ai figli di Romboni. La manifestazione si avvale anche del patrocinio della Provincia di Perugia.