Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Malata lotta per la cura Stamina

Doccia fredda dopo la bocciatura del tribunale ma la decisione del Tar del Lazio ha riacceso le speranze

Alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Prima la bocciatura da parte del tribunale del tentativo di curarsi col metodo Stamina, ora la speranza che si riaccende grazie all'ordinanza con cui mercoledì scorso il Tar del Lazio ha sospeso il comitato scientifico ministeriale che a settembre aveva bocciato la terapia ideata da Davide Vannoni, basata sulle cellule staminali. La vicenda riguarda una donna di Terni, affetta da tempo da sclerosi laterale amiotrofica - nota come Sla - una malattia neurodegenerativa che colpisce le cellule nervose. “Ora - spiega l'avvocato Simona Schiavoni - presenteremo reclamo. Ci sono tutti gli estremi per poter ottenere l'annullamento dell'ordinanza che si basa sul giudizio di un comitato scientifico che non esiste più”.  Servizio completo nel Corriere dell'Umbria del 6 dicembre A cura di FabioToni