Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tk torna in viale Brin, i sindacati: "Vergognoso scoprire tutto a giochi fatti"

I rappresentanti dei lavoratori bacchettano anche la politica "incapace di fare il suo lavoro di mediare tra le parti"

Alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

“Siamo preoccupati. Due anni fa la Thyssen Krupp era uscita dal business degli acciai speciali e aveva definito poco competitivo il sito ternano. Oggi, invece, si riavvolge il nastro”. I sindacati, in sintesi, vedono nero dopo la notizia della cessione alla Thyssen del sito ternano. Un'operazione in cui i tedeschi escono anche da Outokumpu (detenevano il 30 per cento) azzerando anche il loro debito verso la società finlandese. Il ritorno di Tk in viale Brin dovrà ottenere l'ok della Commissione Europa, ma la conclusione dell'iter è attesa entro marzo 2014. Martedì a Terni è atteso il ministro Zanonato. Probabilmente incontrerà un clima gelido, a prescindere dal meteo. “Siamo stanchi di una politica incapace di mediare fra le parti – dicono ancora i sindacati -. E' vergognoso dal nostro punto di vista scoprire tutto a giochi fatti”.