Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fontivegge, in arrivo un'unità cinofila fissa

Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

Una unità cinofila fissa in dotazione alla polizia locale. Una unità cinofila da utilizzare prevalentemente nella zona di Fontivegge. E' questa una delle notizie emersa dal confronto che si è tenuto ieri pomeriggio tra i residenti del comitato “Progetto Fontivegge” e alcuni politici che hanno preso parte all'incontro. A confermarlo, è lo stesso assessore comunale, Luca Merli. L'assessore, con deleghe al personale e alla mobilità, ha confermato che servirà per contrastare il traffico di droga e lo spaccio al dettaglio. “E' pensata per Fontivegge” ha spiegato Merli “ma potrà essere utilizzata in tutte le aree a rischio della città, se ne sarà ravvisata l'esigenza”. Merli ha pure annunciato che nei primi mesi del 2020 il Comune di Perugia affiggerà all'albo pretorio un avviso ad evidenza pubblica per selezionare una sede dove allocare e allestire un posto fisso dei vigili urbani, proprio a ridosso della stazione. Tutta l'area di Fontivegge sarà interessata da lavori nell'arco del nuovo anno: si tratta dei cantieri del bando periferie, che tra il terminal dei treni e via Sicilia prevede lo stanziamento di 16 milioni. Il primo intervento previsto è nell'area dell'ex parcheggio alla destra della stazione Fs: ad oggi l'area interdetta agli automobilisti diventerà un nuovo spazio per la sosta delle vetture, con possibilità, in prospettiva, dell'approdo del tram treno, il nuovo vettore della mobilità inserito nel piano urbano della mobilità sostenibile di Perugia. Un progetto, quest'ultimo, che deve tuttavia ancora trovare il finanziamento. Con il bando periferie però si potrò allestire un punto di approdo interconnesso con treno e vetture private.