Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tasse e tariffe ferme tranne che per i rifiuti

Approvato il bilancio di previsione. Differenziata oltre il 65 per cento

Alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Nessun taglio dei servizi al cittadino, mantenimento di tasse e tariffe al livello del 2012, incremento del welfare e dell'offerta scolastica. Raccolta differenziata oltre il 65%. Sono questi i punti principali del bilancio di previsione 2013 approvato dal consiglio comunale di Montecastrilli ieri, 27 novembre. L'unica eccezione riguarda la tariffa rifiuti ritoccata al rialzo ma non per scelte dell'amministrazione, bensì per obblighi imposti dalla legge che prescrive la copertura del 100% dei costi del servizio. Nonostante questo la giunta Angelucci e il consiglio comunale comunicano di aver "deciso di applicare le previsioni di legge mantenendo per il 2013 l'impianto Tarsu ed evitando di applicare il regolamento Tares che avrebbe appesantito ulteriormente il carico fiscale". “Con tale scelta – spiegano il sindaco Fabio Angelucci e l'assessore al bilancio Carlo Mancini - l'aumento per i cittadini è stato di circa il 30%, percentuale decisamente inferiore rispetto ai livelli che si sarebbero raggiunti con l'applicazione della Tares".