Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La Protezione civile umbrapronta a partireper l'emergenza in Sardegna

"E' nostro dovere in un momento così drammatico - ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini - essere vicini alle popolazioni sarde"

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Il dipartimento della Protezione civile della Regione Umbria ha formalmente comunicato al Dipartimento nazionale della Protezione civile la disponibilita'' di personale e mezzi che, se richiesti, possono immediatamente recarsi in Sardegna per l''emergenza alluvionale per fornire assistenza alla popolazione. "E'' nostro dovere in un momento così' drammatico - ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini - essere vicini alle popolazioni della Sardegna, cosi'' duramente colpite dagli eventi alluvionali. Voglio rinnovare il cordoglio e la solidarieta'' gia'' espressa a tutta la comunita'' sarda, al presidente della Regione Ugo Cappellacci ed ai sindaci dei Comuni maggiormente colpiti. L''Umbria e'' pronta a fornire il suo aiuto e sostegno ai cittadini ed alle amministrazioni locali per far fronte alla difficile situazione in cui si trovano". Oltre al personale regionale la Protezione civile umbra - riferisce una nota della regione - ha comunicato la disponibilita'' ad inviare in Sardegna pompe idrovore, torri faro, generatori elettrici, gru mobili ed altro materiale, comprese tende. La colonna mobile della Protezione civile regionale, oltre ad essere autosufficiente, potra'' partire non appena fosse richiesto il suo intervento".