Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Violenza sulle donne, in Umbria casi in aumento

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Sono 122 le donne finite al pronto soccorso dall'inizio dell'anno per colpa dei compagni violenti, 34 a Perugia, 88 a Terni. Ancora in aumento rispetto all'anno scorso che erano state 119. Nella Giornata mondiale per l'eliminazione della violenza contro le donne, i numeri sembrano dire che c'è ancora molto da fare. Negli ultimi cinque anni sono quasi tremila (2.950) le donne che si sono rivolte ai centri antiviolenza della regione, quasi trecento nell'ultimo anno a Perugia, 230 a Terni. Due casi al giorno. Snocciolando ancora i numeri. Sono 191 le donne che si sono rivolte al Telefono donna di Perugia, aperto a novembre 2018, 33 quelle per cui è stato attivato il servizio di pronta emergenza, una procedura che scatta nel momento in cui vi sono casi particolarmente gravi che non possono seguire il normale iter. Con loro anche 37 minori. A Perugia i procedimenti penali aperti sono 100, da fonti della questura emerge che dall'inizio dell'anno sono undici gli indagati, 13 le misure cautelari eseguite, 12 i codici rossi dall'entrata in vigore della relativa legge. A Terni, dati aggiornati a settembre, i casi di maltrattamento erano 31, 10 le misure cautelari eseguite. Numeri impressionanti, cui le forze dell'ordine rispondono con un impegno senza tregua che però deve fare i conti con le forze esigue di sempre.