Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Violenze su una bimba per due anni: finisce in manetteun trentenne metalmeccanico

default_image

A carico dell'uomo - scrivono i carabinieri - sono infatti emersi gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato contestato

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

L'ha violentata per anni. Almeno due. Lei è minorenne, straniera, poco più di una bambina. Lui, un metalmeccanico, anch'esso straniero, trentenne. Un orco che ha insospettito la famiglia della ragazza con i suoi atteggiamenti troppo "affettuosi" nei confronti della loro figlia. I genitori della ragazza hanno dapprima titubato nel pensare al peggio, poi hanno avuto timori che la situazione potesse ripercuotersi sull'incolumità dello loro figlia e di loro stessi. Ma alla fine, quello che avevano considerato un amico di famiglia, poi rivelatosi un vero e proprio orco, è stato arrestato. A carico dell'orco - scrivono i carabinieri - sono infatti emersi gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato contestato, per aver egli compiuto, con distinte condotte, atti  sessuali  consistiti  in  plurimi e reiterati rapporti sessuali completi con la minore, in Perugia dalla fine dell'anno 2010 al mese di aprile 2012. La piccola, affidata a personale specializzato dell'Arma dei Carabinieri e ai medici delle strutture sanitarie del territorio, è stata inserita in un percorso di sostegno per superare l'inevitabile danno psicologico conseguente alla vicenda di cui è stata vittima involontaria. Anche alla famiglia della minore è stata garantita idonea opera di supporto ed assistenza.