Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I genitori di Alexandra: "Lei si sentiva come messa sotto controllo"

default_image

Padre, madre e fratello maggiore della ventiseienne uccisa hanno parlato in conferenza stampa

Alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Alexandra si sentiva come messa sotto controllo. A rivelarlo sono i suoi famigliari. Padre, madre e fratello maggiore hanno parlato in conferenza stampa questo pomeriggio. Pensano che Cristian in qualche modo controllasse i movimenti della loro figlia e delle sue amiche. Hanno fatto riferimento anche a un episodio in particolare: la settimana scorsa - è stato riferito alla stampa - Alexandra avrebbe dovuto incontrare un ragazzo ma, poco prima dell'appuntamento, Cristian si sarebbe presentato mandandolo via. Anche le amiche della giovane si sarebbero accorte di come andavano le cose e le avrebbero consigliato di stare attenta. Lo sfogo della madre, che vive in Francia: "Ancora devo ricevere una comunicazione ufficiale della morte di Alexandra, ho appreso tutto da mio figlio".