Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spaccio alla Verbanella, condannato a un anno e mezzo

Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

Un anno e mezzo di reclusione. E' questa la sentenza di condanna emessa ieri mattina dal giudice per l'udienza preliminare, Piercarlo Frabotta. L'accusa per il 33enne nigeriano che ha scelto di essere giudicato con rito abbreviato, beneficiando dunque dello sconto di un terzo della pena, era quella di spaccio di stupefacenti. L'uomo era stato arrestato ad agosto dello scorso anno a Firenze nell'ambito dell'operazione “Fonti di veggio” della squadra mobile di Perugia. I poliziotti, coordinati dal sostituto procuratore, Gemma Miliani, avevano stroncato un grosso giro di spaccio al parco della Verbanella. L'operazione Fonti di Veggio ha appunto consentito di smantellare un folto gruppo di nigeriani che avevano letteralmente occupato il parco della Verbanella e avevano organizzato lì dentro una fiorente attività di smercio di eroina e marijuana, anche nei confronti di minorenni. All'esito delle indagini, erano stati emessi dalla Procura della Repubblica di Perugia ben 25 provvedimenti di arresto ritardato nei confronti di altrettanti nigeriani, alcuni dei quali, però, erano in un primo momento sfuggiti alla cattura.