Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Neonato trovato morto, 16 anni alla madre

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

E' stata condannata a 16 anni, con il rito abbreviato, Giorgia Guglielmi, la 28enne ternana accusata di omicidio volontario dopo che il suo bambino appena partorito era stato trovato morto in una busta di plastica nel parcheggio di un supermercato di Borgo Rivo, a Terni. La vicenda, che scosse l'opinione pubblica a livello nazionale, risale all'agosto del 2018. Nella mattinata di mercoledì 23 ottobre 2019 è invece arrivata la sentenza, emessa dal tribunale di Terni, giudice Barbara Di Giovannantonio - che ha di fatto accolto le richieste formulate dal pubblico ministero, Barbara Mazzullo, ritenendo che fosse fondata l'accusa di omicidio volontario, con la decurtazione di un terzo della pena proprio per il rito abbreviato. E' stata anche riconosciuta una provvisionale di 30 mila euro a favore dell'ex compagno della donna, Eliano Rehpi, padre del bambino morto, come risarcimento per i danni subìti dalla tragica vicenda. Giorgia Guglielmi è difesa dagli avvocati Attilio Biancifiori e Alessio Pressi, gli interessi dell'ex compagno sono tutelati dall'avvocato Luca Leonardi.  Scontato che i difensori si appelleranno alla sentenza di colpevolezza.