Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Casciari: "Rimetterò il mio mandato al nuovo governatore"

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

“Subito dopo l'insediamento del nuovo Presidente della Giunta Regionale” il neo-commissario straordinario dell'azienda ospedaliera di Terni, Andrea Casciari, nominato dalla giunta regionale appena 20 giorni fa e poco dopo raggiunto da un avviso di garanzia nell'ambito dell'inchiesta sui concorsi manipolati, “rimetterà il suo mandato nelle mani del futuro governatore”. Ad annunciarlo, con una nota, sono i suoi legali, Nicola Di Mario e Paolo Rossi. Gli avvocati spiegano anche che l'interrogatorio del loro assistito, che si sarebbe dovuto tenere ieri, è stato rinviato “per indifferibili impegni professionali” e “d'intesa con gli uffici della Procura” al 31 ottobre prossimo. Cioè ad elezioni passate. “In quella sede - è ancora la nota - su esplicita indicazione dei difensori, Casciari renderà dichiarazioni spontanee attraverso le quali darà conto della sua completa estraneità ai fatti oggetto di contestazione provvisoria. Solo dopo la chiusura delle indagini, e previo esame dettagliato dell'intero materiale investigativo, verrà formulata richiesta di interrogatorio” ai magistrati. Insomma, un confronto vero e proprio sulle accuse mosse a Casciari, arriverà solo all'esito dello studio delle carte in mano ai pubblici ministeri, Paolo Abbritti e Mario Formisano. La Procura gli ha recapitato un avviso di garanzia in cui gli notificava l'avvenuta iscrizione nel registro degli indagati per falso e abuso d'ufficio perché, per l'accusa, anche Casciari ha avuto un ruolo nella manipolazione dell'avviso pubblico per l'assunzione di infermieri indetta dal Usl 1 lo scorso anno. I pm lo accusano di aver portato a destinazione la presunta lista dell'ex assessore, Luca Barberini, e di averne redatta anche una di suoi raccomandati. Tracce di sue presunte “sponsorizzazioni” sono state rinvenute dai finanzieri nella pen-drive della coindagata Patrizia Borghesi. In cui c'erano liste di nominativi di aspiranti infermieri, con accanto sigle che, per i militari, sono riconducibili anche a Casciari, oltre che a Barberini. Fra. Mar.