Di Maio: la base si lamenta dell'alleanza col Pd

Elezioni Umbria

Di Maio: la base si lamenta dell'alleanza col Pd

14.10.2019 - 12:03

0

I candidati alle regionali del M5S in Umbria si lamentano perché non possono più parlare male del Pd. Lo ammette il capo politico dei grillini Luigi Di Maio.

Che rintuzza i suoi: criticare i Dem ormai non serve più. Sotto l’egida del patto civico grillini e piddini - dopo che gli uni hanno mandato in galera gli altri per l’inchiesta sui concorsi truccati - sostengono lo stesso candidato presidente Vincenzo Bianconi. “Molti nostri candidati in Umbria mi hanno detto che ora non possono parlare male del Pd. Io ho risposto: puoi anche farlo, ma sei sicuro che serva ancora parlare male degli altri? Noi dobbiamo parlare di quello che vogliamo fare noi”. E’ quanto detto da Di Maio sul palco di Italia 5 Stelle, a Napoli.

“Veniamo da 10 anni in cui abbiamo detto che gli altri non andavano bene e dovevano scegliere noi. Ci hanno scelto” ha aggiunto Di Maio “e siamo ago della bilancia per la formazione di qualsiasi governo in Italia. Ora è nostro dovere raccontare quale Italia creare e che se vinciamo in Umbria l’avremo liberata per la prima volta dai partiti”. L’esperienza umbra sarà replicata anche in futuro: “Non faremo alleanze ma altri patti civici”.

Poi Di Maio annuncia tre riforme per il 2020, tra cui “una seria legge sul conflitto di interessi”. Proprio quella: giusto sabato la capolista dei Cinquestelle in Umbria, Maria Grazia Carbonari, in un’intervista al Corriere dell’Umbria ha ammesso il potenziale conflitto di interessi di Bianconi, in caso di elezione a governatore: controllore come vicecommissario alla ricostruzione e controllato come imprenditore che col suo gruppo usufruisce dei contributi post sisma per nove milioni circa. Carbonari ha anche detto che per uscirne l’unica strada sarebbe un emendamento “ad personam” per modificare la legge che assegna la delega alla ricostruzione ai presidenti di Regione. Carbonari non più tardi di ieri rilanciando la necessità di riattivare l’ex Ferrovia centrale umbra - in capo a una partecipata della Regione - ha picchiato duro su come in passato è stata gestita l’infrastruttura. Nella lista degli alleati piddini tuttavia ci sono l’attuale presidente facente funzione della giunta regionale, Fabio Paparelli, il presidente del consiglio Donatella Porzi e i consiglieri piddini uscenti Giacomo Leonelli e Marco Guasticchi. Gli stessi contro cui la grillina si scagliava fino a un mese fa. “Continuerò a pretendere”, ha detto Carbonari “che i pendolari non siano ignorati o rassicurati, ma ogni loro proposta sia realmente vagliata”.

Alessandro Antonini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Rergionali, Meloni (FdI): “Ancora nessun nome per candidato Presidente Campania”

Rergionali, Meloni (FdI): “Ancora nessun nome per candidato Presidente Campania”

(Agenzia Vista) Roma, 13 novembre 2019 Rergionali, Meloni (FdI): “Ancora nessun nome per candidato Presidente Campania” “Nessuno accordo sulla scelta del candidato per le regionali in Campania. Noi avevamo un accordo di massima perché a Forza Italia spettasse fare dei nomi ma ancora non è stata fatta la riunione definitiva. Ricordo che non c’è solo la Campania ma una serie di regioni che andranno ...

 
Legge Elettorale, Meloni (FdI): “Proporzionale condanna l’Italia all’ingovernabilità”

Legge Elettorale, Meloni (FdI): “Proporzionale condanna l’Italia all’ingovernabilità”

(Agenzia Vista) Roma, 13 novembre 2019 Legge Elettorale, Meloni (FdI): “Proporzionale condanna l’Italia all’ingovernabilità” “Io partecipo a tutti i tavoli a cui vengo invitata. Se mi inviteranno farò presente che se vogliono fare una legge elettorale proporzionale condannano l’Italia all’ingovernabilità. Quindi si, volentieri parteciperò al tavolo, purché non sia un modo per perdere tempo. Se ci ...

 
Prime audizioni pubbliche inchiesta di impeachment. E Trump trema

Prime audizioni pubbliche inchiesta di impeachment. E Trump trema

Milano, 13 nov. (askanews) - Qualcuno l'ha già definito impeachment e popcorn: il presidente del Comitato di intelligence della Camera Usa, Adam Schiff, ha dato inizio alle prime audizioni pubbliche dell inchiesta di impeachment del presidente Donald Trump sull' Ucrainagate. E la trasmissione in chiaro promette una spettacolarizzazione dello scandalo più scomodo dell'era Trump, in diretta tv ...

 
Spazio, Saccoccia (Asi): Italia pronta a investire di più

Spazio, Saccoccia (Asi): Italia pronta a investire di più

Roma, 13 nov. (askanews) - A Siviglia, il 27 e 28 novembre prossimi, si delineerà la politica spaziale europea dei prossimi anni. A decidere investimenti e priorità l'Agenzia spaziale europea e i suoi Stati membri riuniti in Spagna per la Ministeriale Esa, importante appuntamento a cui in Italia ci si prepara da mesi, come racconta ad askanews il presidente dell'Agenzia spaziale italiana Giorgio ...

 
Festa della Rete, tutti i premiati

Perugia

Festa della Rete, tutti i premiati ai #Mia19

E' Lercio il super premiato ai Macchianera Internet Awards 2019. Il sito satirico in gara su tre categorie fa l'en plein. E si aggiudica il miglior sito (24.703 voti) ...

10.11.2019

Festa della Rete, l'analisi del voto in Umbria secondo Lercio

Perugia

Festa della Rete, l'analisi del voto secondo Lercio

Raffica di battute sulle elezioni in Umbria dalla redazione di Lercio in versione live alla sala dei Notari. Davide Paolino e Andrea H. Sesta, due degli autori del sito più ...

10.11.2019

Festa della Rete, Il Pagante con Destinazione privé

Perugia

Festa della Rete, Il Pagante con Destinazione privé

Il Pagante alla Festa della Rete per presentare il libro uscito nell'aprile scorso Destinazione privè (Mondadori). Il primo libro del gruppo, pubblicato sotto lo pseudonimo ...

09.11.2019