Vertenza Bussolini, 40 senza stipendio

Perugia

Vertenza Bussolini, 40 senza stipendio

08.10.2019 - 21:56

0

Almeno 100 mila euro di crediti, frutto delle mensilità pregresse di una quarantina di addetti rimasti praticamente senza un futuro.

E’ questa la situazione dei dipendenti dell’azienda alimentare Bussolini, con sede principale a Mugnano e negozi sparsi tra Perugino e Trasimeno, che hanno attivato i sindacati per trovare una via d’uscita alla loro difficile situazione.

“Proprio per giovedì - spiega il coordinatore dell’ufficio vertenze della Cgil Eros Cozzari - abbiamo un’assemblea con i dipendenti per capire come andare avanti. Ad oggi abbiamo il mandato di una decina di addetti. Dobbiamo sentire cosa vogliono fare: se proseguire con le esecuzioni individuali o addirittura presentare l’istanza di fallimento. Di fatto - spiega ancora Cozzari - la situazione è abbastanza complicata perché ci sono in ballo altri soggetti che attendono di prendere i soldi”. In tutta la complicata vertenza di un’azienda storica come Bussolini che ha negozi oltre che a Mugnano, anche a Mantignana, San Feliciano e il cash&carry di Madonna Alta e soprattutto quello di Montebuono di Magione, c’è un aspetto positivo.

“Tre o quattro dipendenti - racconta ancora Cozzari - hanno deciso rilevare il negozio di Mantignana, assumendo alle loro dipendenze altrettanti colleghi che erano praticamente a spasso a causa della situazione debitoria dell’azienda. Anche altri tre negozi potrebbe essere dati in gestione, dando quindi continuità all’attività imprenditoriale e alla storica tradizione alimentare di Bussolini. Restano però i problemi legati alle spettanze dei dipendenti che devono prendere diverse mensilità oltre a tutto il trattamento di fine rapporto”.
Al di là del problema dei dipendenti è innegabile, anche da parte dei sindacati, il rischio di scomparsa di una realtà aziendale nata sul territorio con molti punti vendita, con vasta scelta di prodotti, adatti a tutte le esigenze. E che poi si è affacciata sul campo del cash&carry, cavalcando un terreno specialistico non facile soprattutto in un territorio marginale e poco collegato come quello di Mugnano. I primi accenni della crisi risalgono a circa un anno fa, per poi acuirsi nel corso dei mesi con pesanti indebitamenti che pesano sul bilancio aziendale.

Marina Rosati

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lorenzo, un ternano incanta X Factor

IL SOGNO

Lorenzo Rinaldi, un ternano incanta X Factor

di Giorgio Palenga Malika Ayane, giudice della sua categoria (under uomini), ai boot camp che hanno sancito il passaggio di Lorenzo Rinaldi al turno successivo di X Factor, ...

13.10.2019

Lenny Kravitz a Uj, biglietti a partire da 65 euro

Perugia

Lenny Kravitz a Uj, biglietti a partire da 65 euro

Sulla scia di un trionfale World Tour di 2 anni, Lenny Kravitz torna di nuovo on the road con “Here to Love” Tour 2020 e il 10 luglio sarà a Perugia, a Umbria jazz, all'arena ...

11.10.2019

Eurochocolate attacca bottone e distribuisce "santini"

Perugia

Eurochocolate distribuisce "santini"

Ampio sfogo alla fantasia per il claim Attacca bottone dell nuova edizione di Eurochocolate a Perugia dal 18 al 27 ottobre. La kermess del cioccolato è stata presentata ...

11.10.2019