Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il Gubbio nel mirino della Finanza, 14 denunciati

Euro Grilli
  • a
  • a
  • a

False fatturazioni per oltre un milione di euro, soldi in nero finiti non si sa dove, Iva non versata, ingenti danni all'erario, otto aziende tra cui una società sportiva nell'occhio del ciclone. E con loro anche l'As Gubbio. Poi ci sono 14 persone deferite all'Autorità Giudiziaria e sono stati sequestrati beni per una cifra a nove zeri. Questo il bilancio di un'operazione della Guardia di Finanza eugubina, al comando del luogotenente Franco Nocita. La sensazione è quella che le Fiamme Gialle abbiano scoperchiato un pentolone nel quale c'era di tutto e di più. Dalle fatture false per crearsi liquidità in nero con la quale “onorare” impegni vari, piuttosto che arricchire le tasche di qualcuno, all'Iva non versata. Le indagini sono partite oltre due anni orsono con un controllo in una palestra. Vennero scoperte fatture “strane” e da lì la perquisizione e il sequestro di diverso materiale nella sede dell'As Gubbio. E già da allora scattarono subito due avvisi di garanzia per il club rossoblù. Grazie agli elementi raccolti durante l'indagine i finanzieri hanno sequestrati beni per oltre un milione di euro appartenenti ad amministratori di alcune aziende e dell'As Gubbio. Va subito precisato che sportivamente parlando il club non rischia nulla. “Un conto è la gestione amministrativa, un conto quella sportiva” è stato ribadito dagli investigatori. Articolo completo e tutti i dettagli nell'edicola digitale di giovedì 16 marzo