Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luoghi del cuore: il Fai finanzia la valorizzazione di due perle umbre

La chiesa di Santa Croce della Foce a Gubbio

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

A maggio 2014 il Fai (Fonda ambiente italiano) lanciò il settimo censimento "I Luoghi del Cuore", in collaborazione con Intesa Sanpaolo, che vide la straordinaria partecipazione di oltre 1.600.000 persone, unite nel nome di un'Italia da tutelare per le generazioni future. Oggi, dopo un lavoro di analisi e monitoraggio, Fai e Intesa Sanpaolo annunciano 23 progetti di restauro e di valorizzazione. Oltre a intervenire sui primi tre classificati - il Convento dei Frati Cappuccini a Monterosso al Mare (SP), la Certosa di Calci (PI) e il Castello di Calatubo ad Alcamo (TP) - e sul vincitore della sezione "Expo 2015 - Nutrire il pianeta" dedicata ai luoghi della produzione e della trasformazione alimentare - le Saline di Marsala e la laguna Lo Stagnone a Marsala (TP) - che beneficeranno di un contributo diretto, sono stati selezionati altri 19 luoghi valutati nell'ambito delle Linee Guida per la definizione degli interventi, introdotte per la prima volta nel 2013, in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attivita' culturali e del turismo. Le Linee Guida hanno quindi offerto la possibilita' a tutti i proprietari e ai portatori di interesse dei 257 beni che hanno ricevuto piu' di 1000 voti di presentare al FAI una domanda, a fronte di un preciso programma di azione e certezze sui primi finanziamenti, per beneficiare di un intervento diretto da parte del FAI e di Intesa Sanpaolo. Quattro le tipologie proposte: presentazione di un progetto o di un lotto di progetto da co-finanziare per interventi di restauro o riqualificazione; definizione di un itinerario culturale tra piu' Luoghi del Cuore; realizzazione di un'iniziativa di promozione/valorizzazione; richiesta di un'istruttoria presso gli enti di tutela. Gli interventi, per un totale di 400.000 euro - di cui 150.000 euro per i primi 3 luoghi classificati e il vincitore della sezione "Expo 2015 - Nutrire il pianeta", e i restanti 250.000 euro per gli altri progetti - interessano beni naturalistici e beni di grande valore artistico anche in Umbria: sono Piandarca, luogo della “Predica agli uccelli” di San Francesco (Cannara) e la chiesa di Santa Croce della Foce a Gubbio. Ecco l'elenco completo: Convento dei Frati Cappuccini a Monterosso al Mare (SP); Certosa di Calci (PI); Castello di Calatubo ad Alcamo (TP); Saline di Marsala e laguna Lo Stagnone a Marsala (TP); Convento Francescano a San Gennaro Vesuviano (NA); Piandarca, luogo della "Predica agli uccelli" di San Francesco a Cannara (PG); Chiesa di Santa Croce della Foce a Gubbio (PG); Santuario di Santa Maria delle Grazie al Calcinaio a Cortona (AR); Organo Antegnati nel Duomo Vecchio a Brescia; Basilica di Sant'Andrea a Vercelli; Scuola Elementare Aristide Gabelli a Belluno; Chiesa di Santa Croce della Foce a Gubbio (PG); Certosa di Trisulti a Collepardo (FR); Borgo e vigneti di Rolle a Cison di Valmarino (TV); Tomba degli Scudi a Tarquinia (VT); Museo Civico Gaetano Filangieri a Napoli; Altopiano dell'Alfina - Torre Alfina ad Acquapendente (VT); Parco Archeologico Regionale della Citta' Romana di Suasa a Castelleone di Suasa (AN); Circo glaciale del Pizzo d'Uccello e Solco di Equi a Casola in Lunigiana (MS); Borgo di Bellissimi a Dolcedo (IM); Costa del Passetto, Grotte e Scogliere della Seggiola del Papa ad Ancona; Complesso di Villa Premoli a Massalengo (LO); Santuario di Santa Lucia a Villanova Mondovi' (CN); Ex Manifattura Tabacchi a Firenze.