Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rifiuti davanti alla statua di Sant'Ubaldo, scoppia la rivolta

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

"Un'immagine incivile e indecorosa" quella della piazzola della statuina di Sant'Ubaldo, al confine tra Gubbio e Perugia, che versa in condizioni di degrado da giorni - quindici per l'esattezza - in seguito all'incendio di un furgone. E' così, "un'immagine incivile", che la definiscono molti eugubini e non solo nella pagina Facebook dove è stata pubblicata la foto della problematica da parte dell'associazione Eugubini nel mondo, per segnalare il fatto e la gravità dello stesso. Si tratta di rifiuti prodotti dall'incendio di un mezzo pensate. I residenti si sono offerti di pulire, così come gli stessi volontari di Eugubini nel mondo, ma senza consenso delle autorità potrebbero addirittura andare incontro a "guai giudiziari", come afferma lo stesso post sulla pagina social. Il fatto è accaduto nella notte tra sabato 12 e domenica 13 settembre, e dopo che il furgone ormai ridotto ad un carbone informe è stato portato via, sono rimasti i rifiuti. Soprattutto cittadini e residenti si chiedono: "Se ci dicono che sono rifiuti speciali, e quindi tossici, non sarà il caso di portarli via? O almeno contenerli in sacchi di plastica o fusti in alluminio, piuttosto che lasciarli in bella vista? E' sempre meglio arginare il problema e prevenire, prima che il vento autunnale ci si metta a fare il resto, spargendo i detriti ovunque, e non è neanche una bella immagine di accesso a Gubbio".