Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Una messa per ricordare la piccola Sara Mariucci

Sara Mariucci

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Il 5 agosto 2006 in uno stabilimento balneare di Villapiana, in Calabria, la piccola Sara Mariucci moriva, folgorata da una scarica elettrica. Mercoledì pomeriggio alle 18,30, nella chiesa di San Martino in Colle, dove la bimba era stata battezzata, il vescovo Ceccobelli, insieme ad altri religiosi tra cui padre Francesco Ferrari, il francescano che è stato incaricato dal vescovo - visto il ripetersi di tanti fatti inspiegabili - di raccogliere tutto il materiale sulla piccola Sara, celebrerà una messa nel nono anniversario della morte. LEGGI Parla Luna: "Sono guarita dal tumore pregando per Sara" LEGGI Sara e le guarigioni, c'è anche il mistero di questa foto La sera prima di salire in cielo Sara aveva raccontato alla madre Anna dell'esistenza di un'altra mamma ancora più buona, mamma Morena, e del desiderio di ricongiungersi con lei. Dopo la morte della bimba, la famiglia ha saputo che proprio il 5 agosto in Bolivia a Copacabana c'è un grande santuario dove si festeggia la Madonna Morena. LEGGI "Guarita sulla tomba di Sara", quel sogno della bimba prima della morte Nel ricordino della bimba c'è riportata la conversazione con la madre la sera del 4 agosto: “Quando ero piccola piccola, ero in posto lontano, lontano, meraviglioso, su una nuvoletta”. Con chi eri? “Con Mamma Morena”. E chi è Mamma Morena? “L'altra mia mamma”. Ma com'è questa Mamma Morena? “E' buonissima”. Più buona di Mamma Anna? “Sì”. Davvero, sei sicura? “Sì”. E di che colore ha i capelli? E gli occhi? “Castani come i miei”. Ma lasceresti mamma Anna per andare da Mamma Morena? Mi ha risposto: “Sì”. Da allora si sono ripetuti tanti fatti inspiegabili.