Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Non risponde a telefono e campanello, scattano i soccorsi

Sul posto anche i carabinieri

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Polizia municipale, carabinieri, vigili del fuoco, personale del 118. Sembrava fosse scoppiato l'inferno martedì in via XX Settembre a Gubbio. E per qualche minuto si è anche temuto il peggio. All'interno di una abitazione, infatti, una signora non rispondeva al telefono, né al campanello. Per cui il sospetto era quello che fosse stata colta da malore, o peggio. Ecco allora che è partita la prima chiamata ai carabinieri che, a loro volta - seguendo la prassi - hanno avvertito anche tutti coloro che in questi casi possono portare soccorso. Dopo aver ancora provato tante volte al campanello la proprietaria di casa finalmente ha risposto e si è affacciata. E' rimasta allibita nel vedere che davanti a casa sua s'era riunito un piccolo “esercito” di militari, infermieri, medici, vigili urbani e pompieri, tutti in pena per il suo stato di salute. Allo stesso tempo tutti felici che la protagonista fosse in perfetta forma. L'unico problema era quello di essersi addormentata. E avendo il sonno moto profondo non aveva sentito né il telefono né il campanello.