Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Logge dei tiratori, il sindaco: "Ecco come dovrà essere l'intervento"

Benedetta Pierotti
  • a
  • a
  • a

Riqualificazione delle Logge dei tiratori, a parlare è il sindaco Stirati che ha presentato la posizione dell'amministrazione e il parere tecnico del gruppo di lavoro dell'Associazione nazionale dei centri storico-artistici. “La valorizzazione delle Logge - ha detto Stirati - dovrà tenere conto dell'importanza storico-culturale e strategica della costruzione ma anche delle aree adiacenti, di cui piazza Quaranta martiri sarà punto centrale e anticamera per l'acropoli, insieme al progetto dell'ex ospedale, dell'area archeologica romana della Guastuglia e di San Giovanni. La relazione dà parere positivo, come ha fatto già la Soprintendenza, per la riqualificazione del loggiato superiore, chiarendo che “l'intervento non dovrà intaccare la visuale panoramica di entrambe le prospettive, sia da piazza Quaranta martiri a palazzo dei Consoli, che viceversa e non ledere la storicità dello spazio”. Via libera alle vetrate, purché non siano “dei tamponamenti, né grigliati, né caratterizzate da cromie innaturali per l'aspetto generale del centro storico né da vetri specchianti, bensì da vetri ad alta trasparenza e con materiali coerenti con la tradizione locale, con vetrate arretrate rispetto al filo interno della pilastratura dell'edificio. “Siamo ancora nei tempi - ha ribadito Stirati - per ragionare sul progetto, che condivideremo con le associazioni cittadine e sarà portato in consiglio, siamo aperti al dialogo che auspico sia più laico e razionale possibile, l'importante è non perdere i finanziamenti (2,7 milioni di euro)".  Il comitato per la tutela dei beni culturali di Gubbio, presente alla conferenza stampa del sindaco, ha sollevato critiche. Italia Nostra si rivolgerà al presidente della Repubblica.