Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Molestie sessuali alla figlia minorenne, cinquantenne a processo

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Molestie sessuali dal padre. E' quanto avrebbe subito una minorenne di Gubbio che però al Telefono Azzurro non ha voluto rivelare la sua vera identità. I fatti nell'aprile del 2011: dall'altra parte della cornetta un'operatrice, che ha fatto scattare la denuncia all'ufficio minori della questura. L'uomo è un cinquantenne che è comparso martedì davanti al giudice con l'accusa di violenza sessuale. "La mamma non sa nulla, ho paura per i miei fratellini", è quanto l'operatrice milanese (anche lei in aula) sentiva raccontare al telefono dalla ragazzina. "Diceva che era accaduto più volte, dagli 8 ai 12 anni. Strisciate, toccate - ha affermato la stessa operatrice - con la minaccia che, se avesse parlato, le avrebbe fatto del male”. La squallida vicenda raggiunge il culmine con la testimonianza della mamma dell'amica del cuore della poveretta. “Tra noi e la sua famiglia i rapporti erano buoni. Nella primavera del 2011 avevo però notato qualcosa in lei. Era triste, si lamentava. Le ho chiesto il perché. E la risposta fu agghiacciante. Mi chiudeva in camera e si strusciava, ripeteva”. Le lacrime prendono il sopravvento. Sono passati anni, ma il dolore è sempre vivo.