Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Focaroni sequestrati, dibattito pubblico a San Martino

Ciò che emergerà dall'incontro verrà sottoposto a tutti i candidati a sindaco

Ben. Pi.
  • a
  • a
  • a

“Occorre tutelare tutte le tradizioni, anche le minori, perché come tali costituiscono l'identità di una comunità”. Con questo intento è indetta un'assemblea pubblica, aperta a tutta la popolazione ed a tutte le autorità, per mercoledì 9 aprile, alle ore 21 presso i locali dov'è stato collocato l'Oratorio di San Martino, in via Borromini (“vicolo del Gamboccio”). Lo comunicano in una nota le associazioni dei quartieri cittadini insieme ad altre associazioni ed enti cittadini e sottoscritta anche da liberi cittadini. “La questione “focaroni” – si legge nella nota – ha portato alcune associazioni eugubine, come l'Associazione dei Quartieri, il Maggio Eugubino, l'Università dei Muratori ed Arti congeneri, la Confraternita di Santa Croce della Foce, l'Università dei Falegnami, il gruppo “Ragazzi della Vittorina” ad avere, in seguito alla vicenda, alcuni incontri di discussione ed incontro, da cui è scaturita la necessità di organizzare un incontro pubblico per condividere la questione e trovare un punto comune”. Ciò che emergerà da tale incontro sarà in seguito sottoposto dai firmatari della nota ai candidati sindaco, che parteciperanno già a questo primo incontro e confronto. La questione è sorta in seguito al sequestro delle cataste pronte per l'accensione dei “Fuochi di San Giuseppe”, dopo un esposto di un privato cittadino.