Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ennesima scossa nella notte, magnitudo 2.1

default_image

La terra ha tremato alle 4.32, con epicentro a 8.8 chilometri di profondità

Benedetta Pierotti
  • a
  • a
  • a

Ancora una scossa sismica ha fatto tremare l'Eugubino. Negli ultimi giorni una fitta serie di terremoti ha interessato il bacino di Gubbio. Stavolta di lieve entità, ma avvertita comunque da alcuni cittadini, che ormai da una settimana sono tornati a convivere con la paura quotidiana. Erano le 4,32 di questa mattina, sabato 21 dicembre, quando i sismografi hanno registrato un terremoto di 2.1 gradi di magnitudo a 8.8 chilometri di profondità. La nuova serie di scosse sismiche ha preso il via mercoledì, con la scossa più forte del 2013 registrata di magnitudo 3.9, anche più forte della primissima forte scossa registrata nella notte del 27 agosto scorso di 3.7 gradi, entrambe ben avvertite dalla popolazione, che in entrambi i casi si è riversata nelle strade, spaventata ed impotente di fronte all'evento. Il bacino di origine sembra ancora essere stato individuato nella zona ovest, ma l'onda d'urto dell'evento tellurico dovuto all'ennesimo spostamento della faglia sembra essere stato avvertito anche ai confini. Un'altra scossa è stata registrata venerdì 20, alle 18,20 di magnitudo 2.6 a 9.3 chilometri di profondità.