Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo da Gualdo, le ceramiche di Rubboli e degli artigiani protagonisti di Expo 2015

L'Albero di Jesse di Matteo da Gualdo

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Inizia a prendere forma la partecipazione di opere gualdesi all'Expo 2015 grazie all'interessamento di Vittorio Sgarbi. Tre le opere che da Gualdo Tadino partiranno alla volta di Milano il dipinto dell'Albero di Jesse di Matteo da Gualdo e due vasi di Paolo Rubboli, su disegno di Aldo Ajò. Non sarà la sola presenza gualdese all'Expo 2015 in quanto - grazie al progetto della città di Castelli con la collaborazione dell'Aicc, l'associazione delle città della ceramica - sette ceramisti, Emanuele Pecci, Ivo Rossi, Graziano Pericoli, Stefano Zenobi, Mauro Spigarelli, Christian Mataloni e Danilo Passeri hanno realizzato altrettante formelle 40x25 che andranno a comporre il cielo d'Italia, un soffitto in ceramica sul tipo di quello della chiesa di San Donato di Castelli. I loro nomi e loro formelle, sul tema dell'alimentazione, saranno anche nel catalogo che Expo realizzerà per l'occasione. Grande la soddisfazione espressa dal primo cittadino Massimiliano Presciutti che ha sottolineato: “Il nostro patrimonio all'Expo può rappresentare un''antenna di rimando fortissima per i musei ed il territorio. Ci saranno 144 paesi coinvolti, con una stima di 20 milioni di visitatori, e, Gualdo Tadino ci sarà, con le nostre meraviglie”.