Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Umbria in festa, arriva il giro: gli orari della Frosinone-Foligno

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Pronti, via. E' il momento del Giro d'Italia. Si parte da Frosinone venerdì 16 alle 11.50 in punto e dopo 214 chilometri si arriva a Foligno.   GUARDA il video della Rai in anteprima Inizio subito in salita, dopo 30 km c'è il Gpm al Valico di Arcinazzo. Poi lunga discesa e tanti saliscendi per affettare il Lazio. Arrivo in Umbria dalle parti di Arrone e subito ultima salita della giornata, la più dura in assoluto, al Valico della Somma: 7 chilometri di salita durissima con pendenze anche sopra il 10 per cento. Dalla vetta al traguardo di Foligno mancano appena 42 chilometri, tutti in discesa e pianura. Pane per i denti dei velocisti, magari rimasti indietro sulla Somma. GUARDA gli orari dei passaggi GUARDA gli orari dei passaggi della tappa di sabato 17 Il 7 giugno del 1968 Foligno ospitò l'arrivo della 17a tappa. A vincere fu Franco Bitossi che bisserà quattro giorni dopo in vetta al Blockhaus dopo la squalifica di Bodrero. Quello del 1968 è il primo Giro vinto da Eddy Merckx: aveva 23 anni. Ma non è questo l'unico precedente del Giro in Umbria. Limitandosi, ovviamente, a quando è stato sede di tappa. I passaggi, infatti, non si contano più. Nel 1978 la Terni-Assisi fu vinta da Bruno Zanoni. Quattro anni dopo, siamo al 1982, la terza tappa, una mitica cronometro individuale, fu appannaggio del fuoriclasse Bernard Hinault che fece sua la Perugia-Assisi. Abbuffata nell'indimenticabile 1995. La tappa inaugurale fu la Perugia-Assisi, la seconda un'indimenticabile cronometro Foligno-Assisi (vinse Tony Rominger) e la terza tappa partì da Spoleto per giungere in terra marchigiana, a Marotta per la precisione. L'11 maggio di due anni fa la decima tappa partì da Civitavecchia a giunse ad Assisi, s'impose Joaquim Rodriguez.