Tiranni e codardi

Tiranni e codardi

25.02.2014 - 16:00

0

Come primo pensiero, tiranni e codardi, sembrano stare agli opposti ed essere distanti tra loro, ma riflettendo bene, quasi quasi, si cercano fino a diventare interdipendenti. Sono tante, infatti, le circostanze in cui, se non ci fosse un atteggiamento codardo, il tiranno non riuscirebbe ad imporsi. Sì, molte volte chi impone la propria opinione riesce a portarla avanti solo grazie a scelte e comportamenti remissivi di altri, vuoi per mancanza di idee, vuoi per mancanza di coraggio, vuoi per comodità. I risultati sono quelli di riscontrare, sistematicamente, la sopraffazione di alcuni su presunte vittime e timidi di sorta. Incoraggiare individui a riconoscere i propri valori e a perseverare nel portarli avanti difendendoli, spero aiuti ad incontrare meno persone scontente e pessimiste che vanno a letto la sera con il magone, a causa dell'ennesimo fallimento dei propri ideali che, però, non hanno proposto o fissato. Più di una volta ho avuto a che fare con persone che, alla fine dei conti, erano carnefici di se stessi, perché lasciavano che fossero altri a farli essere quello che non erano o a far finta di niente se gli si chiedeva di fare cose che non gli appartenevano, e dietro un presunto buon vivere, permettevano a chiunque di passargli sulla testa. Vecchia storia quella di pretendere che l'altro sia come si vorrebbe che fosse, una storia che ferisce, umilia e impoverisce a dismisura. Una storia che si ripete dentro gli uffici, nei posti di lavoro, negli ambiti matrimoniali, all'interno di fraternità, in società, nella politica, nello sport… A volte vengono proiettate su altri le proprie ambizioni, altre volte si vorrebbero vedere materializzare sogni mai realizzati. Ultimamente, poi, si diventa camaleontici pur di restare nelle stanze dei bottoni, svendendosi all'offerente più forte che viaggia nel carro più sicuro. Ma poi, di che forza stiamo parlando? Di quale carro vincente? Che compassione, osservare personaggi affannati che pensano di avere capito tutto dalla vita e solo loro l'hanno capita davvero…e si prodigano per convincere altri a dargli credibilità e quegli altri, mentendo, gliela riconoscono. Che pena, quando ci si organizza scientificamente per prendere in giro povere persone, forse semplici, forse ignoranti, forse ingenue. C'è chi parla sempre e non sa tacere, c'è chi sta sempre zitto e non si fa valere, c'è chi non indovina mai il momento giusto. Non vorrei certo essere frainteso nel lasciar pensare che ce l'abbia con i codardi, salvando i tiranni, o viceversa, solo rifletto. Certamente, chi tiranneggia è violento e presuntuoso, ansima nella sua vanità e non accetta che da altri possa venire qualcosa di buono o comunque di interessante, ma non voglio certo scadere nell'accusa verso qualcuno, ripeto, rifletto. Per concludere, oserei dire che essere se stessi è fondamentale per apportare ricchezza di idee ed offrire contributi polivalenti e poliedrici. Grazie alle tante sfaccettature di personalità e di caratteri, di preparazioni e sensibilità si potrebbero percorrere strade nuove, senza assaggiare o consumare il solito brodo annacquato (che poi, il brodo, quando è buono è buono, ma quando è diluito è insipido…). Insomma, ancora una volta ci troviamo di fronte a persone che si spacciano per salvatori della patria e mentre è giusto che ognuno di noi ci metta tutta la collaborazione possibile per far ripartire la barca e per riprendere a navigare, non risparmiamoci nel supplicare il Buon Dio di provvedere al futuro del nostro bel Paese, senza tiranni né codardi, ma guidato da persone normali, di buona volontà, che onestamente si guadagnino il pane quotidiano come frutto del proprio lavoro.

*frate minore cappuccino

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Mediagallery

Renzi alla Leopolda cita Aldo Moro e chiude sulle note di Tommaso Paradiso: "Non avere paura"

Renzi alla Leopolda cita Aldo Moro e chiude sulle note di Tommaso Paradiso: "Non avere paura"

(Agenzia Vista) Firenze, 20 ottobre 2019 Renzi alla Leopolda cita Aldo Moro e chiude sulle note di Tommaso Paradiso: "Non avere paura" Matteo Renzi interviene sul palco della Leopolda 10: "Se vogliamo essere presenti, diceva Aldo Moro, dobbiamo essere per le cose che nascono anche se hanno contorni incerti, e non per le cose che muoiono, anche se vistose e in apparenza utilissime" Fonte: Agenzia ...

 
Di Maio e l'inglese, prova superata

Di Maio e l'inglese, prova superata

(Agenzia Vista) Washington, 20 ottobre 2019 Di Maio e l'inglese, prova superata Il ministro degli Esteri, Luigi di Maio, a Washington interviene in inglese al convegno 'Un futuro comune: Stati Uniti e Italia', organizzato dal Consiglio per le relazioni tra Italia e Stati Uniti / fonte FB. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Sculture a tema, le quattro opere  realizzate

Eurochocolate

Sculture a tema, le quattro opere realizzate

Un grande grifo con un bottone tra gli artigli è la monumentale scultura realizzata da Stefano Chiacchella. Un bottone che diventa rosone nell’opera di Massimo Arzilli o che ...

20.10.2019

Traffico rivoluzionatoper don Matteo

Spoleto

Traffico rivoluzionato
per don Matteo

Ultime due settimane di permanenza a Spoleto per il cast di Don Matteo 12. Le riprese nella città del Festival, che in questi giorni di metà ottobre sta ospitando numerosi ...

19.10.2019

Lorenzo Rinaldi ai "live": il sogno continua

su sky

Il ternano Lorenzo Rinaldi ai "live" di X Factor

Lorenzo Rinaldi, il 19enne ternano in lizza a X Factor, il talent più popolare della tv italiana, su Sky, è tra i 12 finalisti. Il giudice della sua categoria, Malika Ayane, ...

18.10.2019