Ricominciamo dalla famiglia!

Ricominciamo dalla famiglia!

31.12.2013 - 12:00

0

Secondo molti, i grandi problemi contemporanei dipendono dalla crisi finanziaria ed economica soltanto; altri dicono che è la mancanza di idee sensate e programmatiche la causa di certi sfaceli; altri ancora affermano che viviamo un tempo di pensiero debole o liquido e non si intravedono menti o statisti capaci di fare ben sperare per il futuro. Senza dilungarmi nell'indicare una serie sconfinata di presunte cause dei barcollamenti dei popoli, mi sembra opportuno far notare che, comunemente, nei discorsi di malcontento sui sistemi, troppo facilmente si fa a scarica barile e, nascondendo la testa sotto la sabbia, si evita l'assunzione di responsabilità personali, come se lo Stato non fossimo noi, come se la Chiesa non fossimo noi, come se non fossimo noi a scegliere i governanti e così via. Una cosa che sicuramente non ci siamo scelti è il luogo dove nascere e in quale paese aprire gli occhi la prima volta, come, allo stesso modo, non abbiamo selezionato i genitori ai quali fu affidato il nostro primo destino. Si appartiene all'umanità in quanto nati da donna, ma si diventa umani in quanto affidati a qualcuno che ci porta nel grembo prima, e accolti, successivamente, in una famiglia. La famiglia è il luogo dove si realizzano le attese di Dio su ognuno di noi. Mentre ci creava, Dio pensava anche a quale tassello del Suo mosaico saremmo stati e affidandoci una missione personale, ognuno la propria, ha scritto la nostra storia, perché si realizzasse dentro una famiglia (senza la quale si diventerebbe disumani e persone pieni di traumi) corredandoci, inoltre, di doni per poter compiere azioni utili allo scopo da Lui pensato nel vasto ambito della creazione. Ma, molti neanche credono che il mondo sia stato creato, figuriamoci se rispettano la persona in quanto voluta da Dio e appartenente ad un divino progetto. Per questo voglio dire che, secondo me, le cause di tante deformazioni e brutture sono provocate dalla mancanza di fede in primis, dall'egoismo sfrenato e dalla vanagloria subito dopo e, non per ultimo in ordine di importanza, dalla crisi della famiglia, sia come istituzione sia come piccola chiesa domestica. La famiglia, ad immagine della Trinità e, avente come modello per diventarne somigliante, quella santa di Nazareth, è l'ambiente dove nasce, si sviluppa e cresce la storia personale di qualunque individuo. Spalleggiandosi vicendevolmente, i componenti assumono uno stile di vita costruttivo e positivo, viceversa, dandosi battaglia, rovinoso e negativo. Sapere di essere famiglia procura benessere e pace, si ritorna a casa volentieri e ci si sente protetti nell'unità che fa la forza. Forse, proprio perché si è più forti se uniti, c'è chi si adopera con atti delinquenziali e fa di tutto per sfasciare la famiglia. Semmai questa finisse per perdere il significato sacro che le appartiene, tutto il sistema esistenziale si indebolirebbe oltremisura, fino al punto da dover sperare in un ennesimo altro atto di riparazione da parte di Dio. Nonni, genitori, figli, fratelli, sorelle, parenti, coniugi, fraternità, diventino motivo di sorriso e complicità, siano l'appoggio più sincero, perché venga favorita la storia personale di ognuno. Finché non si rispetterà la famiglia in tutti i sensi, non si andrà lontano. La famiglia va difesa, va salvata e questa sarà apportatrice di crescita e salvezza a sua volta. Per tornare, dunque, alle responsabilità personali al fine di contribuire a bonificare ciò che ci circonda, senza scaricare su terzi i disastri procurati, adoperiamoci per recuperare le relazioni familiari, ricominciamo da qui, se necessario, e muoviamoci come nuclei compatti e sani, cittadini del mondo, testimoni veraci e credibili di un nuovo amore che comincia da casa.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Fase 2, Mattarella: "Da Codogno riparte Italia del coraggio"

Fase 2, Mattarella: "Da Codogno riparte Italia del coraggio"

(Agenzia Vista) Codogno, 02 giugno 2020 Fase 2, Mattarella: "Da Codogno riparte Italia del coraggio" "Qui nella casa comunale di Codogno oggi è presente l'Italia della solidarietà, della civiltà, del coraggio. In una continuità ideale in cui celebriamo ciò che tiene unito il nostro Paese: la sua forza morale. Da qui vogliamo ripartire. Con la più grande speranza per il futuro". Così il presidente ...

 
Dal Grande Fratello a Piediluco. Martina Nasoni in posa sulle rive del lago

La modella Martina Nasoni a Piediluco

Terni

Dal Grande Fratello a Piediluco. Martina Nasoni in posa sulle rive del lago

Dalla Casa del Grande Fratello a Piediluco. Gita fuori porta per Martina Nasoni, la ventunenne ternana vincitrice dell'edizione numero 16 del Gf. La modella, approfittando di ...

02.06.2020

Stasera in tv 2 giugno il film "Nella valle della violenza" con Ethan Hawke e John Travolta

TELEVISIONE

Stasera in tv 2 giugno il film "Nella valle della violenza" con Ethan Hawke e John Travolta

Stasera in tv 2 giugno va in onda il film "Nella valle della violenza" (Iris, ore 21). Pellicola del 2016, statunitense, regia di Ti West, nel cast ci sono Ethan Hawke, John ...

02.06.2020

Stasera in tv 2 giugno c'è "Una notte con la regina". Appuntamento su Rai Movie

TELEVISIONE

Stasera in tv 2 giugno c'è "Una notte con la regina". Appuntamento su Rai Movie

Stasera in tv 2 giugno il film "Una notte con la regina" (Rai Movie, ore 21,10). Pellicola britannica del 2015, regia di Julian Jarrold, nel cast ci sono Sarah Gadon, Emily ...

02.06.2020