L'etica, prima delle leggi

22.10.2013 - 15:10

0
E' tanto di attualità, anche se ormai discorso già vecchio e tanto antico, l'attenzione che si pone al bisogno di leggi giuste e di riforme utili a "regimentare" la società. Società fatta da persone che necessitano di leggi per essere orientate e procedere ben ordinate. Infatti quando le leggi non sono indovinate o mancano, gli effetti sono devastanti. Abbiamo bisogno di leggi per non perderci e per non disperdere, anche perché, se vogliamo vivere insieme, allora l'anarchia non lo permetterebbe. Quando si contravviene ad una legge o la si ignora si pagano pesanti conseguenze per tutti, non solo per il colpevole, sia esso occasionale o recidivo. Fatto è che i parlamentari, i tribunali, le forze dell'ordine hanno sempre un gran da fare! Ma come mai tanta gente indisciplinata? Sovente sono le ingiustizie che provocano altre ingiustizie, anche se dobbiamo riconoscere che esistono persone patologiche, alcune incattivite perché ridotte alla miseria, altre che si divertono a "sbagliare" e pochi che contravvengono solo per il gusto del rischio. Oggi più che mai si parla di leggi economiche per risollevare il paese. Non sono sicuro che la finanza e l'economia rifioriranno solo perché sono state varate le giuste leggi e applicate le giuste strategie di mercato, quanto piuttosto penserei ad un'etica economica (prima ancora dell'economia etica, alla quale pochi credono). L'etica economica, chiamata in causa dall'etica comportamentale, include il rispetto delle leggi ma soprattutto di scelte, a monte, mirate e orientate a beneficio di tutto e tutti. Penso alla distribuzione equa delle risorse, sia su un piano macrocosmico che su quello microcosmico, anche in riferimento alle scelte singole del consumatore. La maggior parte della gente è arrivata, vittima di un sistema, a spendere molto di più di quanto necessita per vivere, pertanto si è creato uno squilibrio tra domanda e offerta, che ha generato un circolo vizioso nel quale in troppi non possono neanche più spendere per il fabbisogno personale e familiare. Non troveremo mai solo leggi capaci di aggiustare il tiro e di far convogliare un intero paese verso la crescita con i giusti registri e numeri. Bisogna ricorrere a quella che i professionisti chiamano deontologia di settore, cioè ad una deontologia comportamentale, ad un'etica dunque, come persona che vive con altri, non si aliena, e che rispetta al pari di come richiede rispetto. Però, mentre assistiamo a dibattiti penosi e litigi tra onorevoli che hanno stancato e procurato sfiducia, poco s'incontrano personaggi che ufficialmente incoraggiano ad una nuova etica complessiva. Non saprei dire se per vergogna o per difetto, ma sembra che questo compito sia relegato ai soli uomini della Chiesa, o comunque a persone religiose. Svegliamoci tutti invece, cerchiamo di essere contagiosi nell'essere persone serie, nel rispetto delle leggi che però devono essere pensate per gente che si sa comportare. Se non è sufficiente il Timore di Dio, l'amor di patria, la dignità e l'onore, il senso del rispetto e la voglia di essere costruttivi, e se non basta una morale o la paura di essere processati, allora appelliamoci all'amore per i figli, alle responsabilità per le generazioni future, le quali vivranno agiatamente solo se costruiamo un buon presente. Non c'incartiamo sovraccaricati da leggi e tasse, sbrogliamoci di dosso i problemi comportandoci da bravi cittadini del mondo.
Antonio Tofanelli - Frate minore cappuccino

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Berlusconi: "Umbria, rimediare allo sfascio"
Elezioni regionali

Berlusconi: "Umbria, rimediare allo sfascio"

Silvio Berlusconi, in Umbria per gli ultimi giorni della campagna elettorale delle regionali, manda un messaggio agli elettori umbri e poi commenta il titolo di prima pagina del Corriere dell'Umbria di mercoledì 23 ottobre (LEGGI). La nostra Cristiana Costantini ha avvicinato Berlusconi ad Assisi.

 
Innovazione e tecnologia applicate all'universo della metalmeccanica
L'Umbria che eccelle

Innovazione e tecnologia applicate all'universo della metalmeccanica

Da oltre mezzo secolo la Bisonni s.r.l. di Terni svolge la sua attività nel campo della metalmeccanica e realizza, con macchinari tecnologicamente avanzati, componenti per il settore siderurgico, elettrico, chimico e alimentare. Di recente si è anche specializzata nella lavorazione della grafite – considerata materiale del futuro – con la 3B New Technology, giovane azienda che fa sempre capo alla ...

 
Encuentro si trasferisce a Isola Polvese

Perugia

Encuentro si trasferisce a Isola Polvese

Encuentro trasloca. Il festival della letteratura in lingua spagnola lascia il centro di Perugia e si trasferisce a Isola Polvese. Non solo, le date si spostano da maggio a ...

21.10.2019

Sculture a tema, le quattro opere  realizzate

Eurochocolate

Sculture a tema, le quattro opere realizzate

Un grande grifo con un bottone tra gli artigli è la monumentale scultura realizzata da Stefano Chiacchella. Un bottone che diventa rosone nell’opera di Massimo Arzilli o che ...

20.10.2019

Traffico rivoluzionatoper don Matteo

Spoleto

Traffico rivoluzionato
per don Matteo

Ultime due settimane di permanenza a Spoleto per il cast di Don Matteo 12. Le riprese nella città del Festival, che in questi giorni di metà ottobre sta ospitando numerosi ...

19.10.2019