Il sole può tornare a splendere

Bisogna crederci fino in fondo

13.03.2017 - 15:01

0

Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile. Credo sia una frase di San Francesco d’Assisi, una frase a cui sono molto legato. Ogni volta che la leggo, sa trasmettermi una quantità incredibile d’energia e di voglia di fare. Sa trasmettermi quella carica che ti fa andare oltre i tuoi limiti e quelle situazioni che si tende a considerare insuperabili. Che sia la vita, che sia il lavoro, che sia lo sport non bisogna mai arrendersi! Me lo ripeto spesso e cerco di comunicarlo a quante più persone possibili in ognuno dei miei incontri. Di storie incredibili, di rivincite e scatti d’orgoglio ne sono pieni i giornali. Storie di gente comune che si rialza e, a testa alta, riconquista i suoi diritti e ciò che gli era stato negato. Oggi però, la mia dedica va ad una squadra che ha fatto letteralmente sognare una città intera e una tifoseria sparsa in tutto il mondo: il Barcellona FC. Parliamo della Remuntada! La cronaca è semplice: ottavi di finale di Champions League 2017, la coppa europea più ambita nel mondo del calcio. Il Barcellona di Messi, Iniesta e Neymar, affronta in casa il Paris Saint Germain per la partita di ritorno. Nella gara di andata avevano subito un pesante e, allora si disse, clamoroso 4-0. Ciclo finito, giocatori demotivati, si era letto di tutto contro i blaugrana, ma Luis Enrique, il tecnico, aveva buttato l’amo dichiarando nei giorni precedenti la partita di ritorno che i suoi avrebbero potuto fare sei gol. Ebbene…..li hanno fatti. Il tabellino racconta di due gol nel primo tempo, che però non bastavano per la rimonta. Rigore di Messi ad inizio ripresa e poi il gol di Cavani che sembra riportare i parigini sulla via della vittoria. Poi, dal 43' del secondo tempo l'apoteosi: doppietta di Neymar e gol di rapina di Sergi Roberto quando sul cronometro passava il minuto 50'. I 96.200 spettatori del Camp Nou non potevano credere ai loro occhi pieni di lacrime per l’emozione. Anche i francesi hanno pianto, increduli per aver subito una sconfitta così bruciante che, forse, non si aspettavano di dover ricevere. Eroici, storici ed eccezionali, la stampa spagnola in questi giorni ha finito i superlativi per una squadra che in tanti davano ormai in “dimissione” dal ruolo di leader. I catalani hanno scritto un’altra pagina della storia dello sport, compiendo una remuntada mai verificatasi per un così elevato numero di gol da realizzare. Lo hanno fatto insieme, da squadra che può contare sulla qualità immensa di campioni assoluti che hanno esperienza e sanno come si vincono le partite, anche quelle sulla carta più in salita. A Parigi ora il clima intorno al PSG è un tantino diverso, ma credo impareranno la lezione: mai sottovalutare un leone ferito, l'istinto da dominatore sarà più forte del dolore delle ferite e se avrà la forza di rialzarsi poi sarà letale. Così è stato per il Barcellona che ci ha regalato un altro gioiello sportivo di cui poter parlare nei prossimi anni e a cui molte squadre potranno ispirarsi per compiere imprese in cui nessuno crede mai fino in fondo. Io l’ho vissuto sulla mia pelle e credetemi, si può fare.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica". Il video scatenato del brano
MUSICA

Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica". Il video scatenato del brano

Francesco Gabbani torna con "Il sudore ci appiccica", singolo che fa parte dell’album "Viceversa", che punta a essere un tormentone estivo. Da venerdì è in rotazione radiofonica da oggi e nel video il cantautore si presenta in una doppia versione: occhiali e giacca da una parte, maglietta e pantaloni dall’altra… Un video scatenato che vuole essere anche un po' di rottura dopo il lungo isolamento. ...

 
Corteo a Milano: “Chiediamo Stop ai licenziamenti”

Corteo a Milano: “Chiediamo Stop ai licenziamenti”

(Agenzia Vista) Milano, 06 giugno 2020 Corteo a Milano, in migliaia sfilano in centro: “Chiediamo Stop ai licenziamenti” Migliaia i manifestanti scesi in piazza in centro a Milano per protestare contro la politica economica a livello centrale, regionale e locale. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Corteo a Milano: “Siamo qui anche per George Floyd”

Corteo a Milano: “Siamo qui anche per George Floyd”

(Agenzia Vista) Milano, 06 giugno 2020 Corteo a Milano, in migliaia sfilano in centro: “Siamo qui anche per George Floyd” Migliaia i manifestanti scesi in piazza in centro a Milano per protestare contro la politica economica a livello centrale, regionale e locale. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica". Il video scatenato del brano

MUSICA

Video Francesco Gabbani e il nuovo singolo "Il sudore ci appiccica"

Francesco Gabbani torna con "Il sudore ci appiccica", singolo che fa parte dell’album "Viceversa", che punta a essere un tormentone estivo. Da venerdì è in rotazione ...

07.06.2020

Stasera in tv 7 giugno torna l'appuntamento con "Non dirlo al mio capo" e Vanessa Incontrada

TELEVISIONE

Stasera l'appuntamento con "Non dirlo al mio capo" e Vanessa Incontrada

Stasera in tv 7 giugno, alle 21,25 su Rai 1, con Vanessa Incontrada e “Non dirlo al mio capo”, la serie che racconta le prodezze di una giovane madre che, dopo la morte ...

07.06.2020

Stasera in tv 7 giugno torna "Non è l'Arena". Ospite di Massimo Giletti c'è Matteo Renzi

Massimo Giletti

Stasera in tv 7 giugno torna "Non è l'Arena". Ospite di Massimo Giletti c'è Matteo Renzi

Stasera in tv 7 giugno torna l'appuntamento con "Non è l'Arena" (La7, ore 20,30). Stavolta Massimo Giletti propone un faccia a faccia con Matteo Renzi per un focus ...

07.06.2020