L'affettuoso ricordo dell'attore assisano Mauro F Cardinali

Una Fondazione per Sergino

L'affettuoso ricordo dell'attore assisano Mauro F Cardinali

26.07.2014 - 21:09

0

Bruciare di passione, Sergio è morto cosi.
Non penso alle ambulanze o ai ritardi dei medici, lo farà giustamente qualcun altro.
A me piace immaginarlo cadere delicatamente a terra dietro al main stage di un gran festival, spegnersi cosi, con il suo gran bel sorriso stampato in faccia.
Onorare la santa morte con una gran risata dopo l’ultimo assolo.
Bruciare di passione.
Una delle immagini più forti ed indelebili che ho di lui e che sempre mi accompagna già da prima dello “scherzaccio” di giugno, risale al lunedi successivo all’edizione 2013 del Music for sunset; eravamo di fronte al chiosco, le borse a terra pronti a tornare sulla terraferma entusiasti dal successo della quattro giorni nella mistica “Maggiore”.
Sergio era felice e stanco, esausto, distrutto...seduto in una panca di legno con le gambe distese e gli occhi chiusi, non sarebbe voluto ripartire da li, voleva rimanere a riposare, voleva stare sull’isola aspettando la nuova edizione, basta con altri lavori, basta con le discussioni con le amministrazioni, basta nervosismi, basta accordi e disaccordi.solo pace, riposo musica e tramonto....prima o poi diceva, prima o poi mi fermo e faccio solo questo, all’isola, sulla lingua del cigno, al prato dell’Oso, sul palco del teatro della roccia.
!Niente più pensieri, dedicarmi solo a ciò che mi piace, che mi rigenera e mi da vita”.
Ma anche quel lunedi, come tanti altri infiniti lunedi, il giorno più pesante per chi vive di musica, doveva ripartire. Poi nel pomeriggio il gran dolore alla gamba, la paura e quindi l’ospedale per un controllo.
Riposo, ci voleva riposo.
Fu grazie a Riccardo Regi che conobbi Sergio.
Sul palco del teatro Pavone c’era l’Estate di San Martino, ad accompagnare la band il compianto Francesco di Giacomo, Gabriele Russo e Goffredo degli Esposti dei Micrologus ed io, giovane attore “locale” che insieme a Di Giacomo, a Steve Hackett ed altri artisti partecipammo all’uscita del nuovo disco dello storico gruppo perugino.
Il giorno seguente Sergio mi chiamò per collaborare al 50° anniversario dei Beatles che poi presentai insieme a Leonardo Malà e Paola Costantini. La nostra amicizia e il desiderio di continuare a collaborare crebbe. Cosi, visto il successo dell’evento beatlesiano credemmo che sarebbe stata una buona idea pensare ad una qualche performance per il concerto di Vinicio Capossela alla Città della domenica, cosi diventai l’anarchico Matiotis esiliato dalla grecia ed approdato con il suo vecchio camper all’ingresso del concerto, dove all’interno ospitavo chi volesse del pubblico a meglio conoscere attraverso la mia storia l’origine e l’anima del Rebetiko.
Quando Sergio è entrato nel camper non credeva ai suoi occhi, era entusiasta e commosso.
Accoglieva le mie idee, avevo poi carta bianca, aveva bisogno di folle verità. Sergio mi ha sempre dato fiducia, la libertà e la voglia di esplorare, tentare, improvvisare,cercare ed offrire; anche grazie alla sua complicità e alla sua ammirazione, tanta. Nel mio lavoro quando hai delle visioni ma ben pochi appigli sapere di poter contare sulla fiducia di qualcuno di importante è fondamentale. Mi sono sempre sentito onorato della sua amicizia e della possibilità di lavorare insieme.
Anche quest’anno avrei dovuto chiudere il suo festival, come l’anno passato quando con una atavica e disperata “caccia alla luna”, che tanto lo aveva fatto sognare e risvegliare “la voglia di arrivare lontano”, mi strinse a sé e mi ringraziò per riuscire sempre a sorprenderlo.
Spero di crescere conservando come lui quel desiderio di sorpresa e curiosità.
Sergio mi manca dal primo istante, appena chiusa la telefonata con Prince l’11 giugno. Sia Gianluca che io siamo da poche settimane dei neopapà, e non abbiamo potuto avere il piacere di far prendere in braccio a Sergio i nostri figli, di avergli fatto conoscere il suo sorriso direttamente senza doverglielo un giorno raccontare, quel sorriso profondo contagioso e puro di immenso eterno bambino.
La gente parla, la gente conosce la gente, la gente giudica la gente, la gente critica la gente. La gente non conosce la gente. Sergio era furbo, era scaltro, era bugiardo...
Sergio era un uomo, punto.
E per ottenere la fiducia di un uomo ci devi saper parlare, anche rimanendo in silenzio.
Sergio ed io rimanevamo spesso in silenzio. Io e Sergio ci sapevamo parlare.
Quello che abbiamo detto abbiamo fatto anche tra mille difficoltà, e con il cuore venerdì l’ho salutato alla mia maniera sulla lingua del cigno, che tanto amava e che tanto ci ha fatto amare quando con i suoi concerti accompagnava la lenta quotidiana morte del sole.
Spero che il suo nome torni ad essere affiancato a quello di eventi unici, grandi eventi in suo onore con tanti grandi nomi affiancati da altrettanti giovani artisti, sconosciuti ma con qualcosa di vero da dire ed offrire che possano avere la possibilità di esprimersi, come piaceva a lui, a Sergio Piazzoli promoter, organizzatore, folle bambino, uomo bruciato dalla passione.

* attore

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Un video clip per "L'avvelenata" di Francesco Guccini

Un video clip per "L'avvelenata" di Francesco Guccini

Milano, 14 ott. (askanews) - Nessuna delle poetiche e bellissime canzoni di Francesco Guccini ha un video clip ufficiale, ma ora "L'avvelenata" celebre brano del maestro di Modena, ne ha uno, diretto da Stefano Salvati. Il famoso registra racconta come è nata l'idea di questo video realizzato nell'ambito del ciclo "Capolavori Immaginati" del festival del video clip "IMAGinACTION". "Abbiamo preso ...

 
Spagna, condanne da 9 a 13 anni per gli indipendentisti catalani

Spagna, condanne da 9 a 13 anni per gli indipendentisti catalani

Madrid, 14 ott. (askanews) - Una sentenza con pene di prigione dure - da 9 a 13 anni di carcere - per nove dei 12 leader indipendentisti catalani, accusati di "sedizione" oltre che di altri reati fra cui la malversazione e la "disobbedienza", per aver organizzato il referendum sull'indipendenza della Catalogna del 1 ottobre 2017, dichiarato incostituzionale da Madrid. Il verdetto del Tribunale ...

 
L'aeroporto di Barcellona paralizzato da proteste indipendentisti

L'aeroporto di Barcellona paralizzato da proteste indipendentisti

Barcellona, 14 ott. (askanews) - Dal primo pomeriggio migliaia di persone hanno bloccato l'aeroporto di Barcellona per protestare contro la condanna di 12 leader indipendentisti catalani - di cui nove con pene di prigione da 9 a 13 anni. Migliaia di persone sono entrate nel terminal 1 dello scalo di El Prat, molti altri sono rimasti all'esterno al grido di "libertà" e "indipendenza". L'aeroporto ...

 
Gigi D'Alessio torna con tanti duetti e sorprese in "Noi due"

Gigi D'Alessio torna con tanti duetti e sorprese in "Noi due"

Milano, 14 ott. (askanews) - Ogni traccia è musicalmente diversa dall'altra ma con lo stile inconfondibile di Gigi D'Alessio che esce con "Noi due", il nuovo disco in contemporanea con il singolo "L'Ammore", il duetto con Fiorella Mannoia tratto dall'album. "In questo album ci sono tante diverse sonorità ma soprattutto si troverà una matrice forte che sono le canzoni, metà sono in italiano e metà ...

 
Lorenzo, un ternano incanta X Factor

IL SOGNO

Lorenzo Rinaldi, un ternano incanta X Factor

di Giorgio Palenga Malika Ayane, giudice della sua categoria (under uomini), ai boot camp che hanno sancito il passaggio di Lorenzo Rinaldi al turno successivo di X Factor, ...

13.10.2019

Lenny Kravitz a Uj, biglietti a partire da 65 euro

Perugia

Lenny Kravitz a Uj, biglietti a partire da 65 euro

Sulla scia di un trionfale World Tour di 2 anni, Lenny Kravitz torna di nuovo on the road con “Here to Love” Tour 2020 e il 10 luglio sarà a Perugia, a Umbria jazz, all'arena ...

11.10.2019

Eurochocolate attacca bottone e distribuisce "santini"

Perugia

Eurochocolate distribuisce "santini"

Ampio sfogo alla fantasia per il claim Attacca bottone dell nuova edizione di Eurochocolate a Perugia dal 18 al 27 ottobre. La kermess del cioccolato è stata presentata ...

11.10.2019