Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fratellini di colore discriminati a scuola ricevuti dalla governatrice Marini

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

I due fratellini di colore al centro di un caso di razzismo, che ha portato alla sospensione dell'insegnante protagonista della vicenda, sono stati ricevuti dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, insieme ai loro genitori, accompagnati dell'avvocato Silvia Tomassoni. “Ho voluto incontrare i due bambini della scuola di Foligno e i loro genitori - ha spiegato la governatrice - per esprimere loro innanzitutto solidarietà, vicinanza e affetto per un episodio che è un gravissimo caso di razzismo, estraneo alla diffusa cultura di rispetto che contraddistingue la nostra terra e la nostra gente”. Nel caso in cui dovesse essere formulata l'accusa di odio razziale nei confronti del maestro, la presidente ha annunciato che la Regione valuterà l'ipotesi di costituirsi parte civile. Servizio completo sul Corriere dell'Umbria dell'1 marzo 2018