Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luca Innocenzi lascia il Contrastanga, ora è sul "mercato"

Luca Innocenzi del Contrastanga, tra i favoriti per la vittoria

Cesare Bertoldi
  • a
  • a
  • a

Quintana, è ufficiale l'addio tra il cavaliere Luca Innocenzi e il rione Contrastanga. A confermarlo è il priore della contrada gialloblu, Francesco Felicioni: “Avremmo voluto chiudere il mandato con Luca Innocenzi invece le nostre strade si sono divise anche se non parlerei di divorzio visto che la stima e la riconoscenza verso quello che è stato per un lustro il nostro cavaliere rimane intatta”. Luca Innocenzi con il Contrastanga ha vinti una Giostra nel 2014 in sella a Guitto: “Lo ringraziamo per quanto ha fatto per noi con la consapevolezza che anche il rione ha dato tanto a Luca in questi anni, sostenendolo e supportandolo in ogni modo. Purtroppo è nelle cose che i rapporti, anche se duraturi e proficui si possano interrompere”. E anche per il cavaliere c'è chi giura che si tratti di un addio sofferto e, per certi versi inatteso. Chi gli è vicino sa bene la stima che nutra per tutto il consiglio del rione gialloblu e in particolare per il priore con il quale ha avuto uno splendido rapporto. E lo stesso vale per tutto il popolo gialloblu a cui Luca sarà comunque sempre grato. Insomma stima e amicizia restano immutate anche se le strade si dividono. Il Contrastanga ora è alla ricerca di un nuovo portacolori ma è presto per azzardare ipotesi: “Ancora siamo in alto mare - conferma il priore - valuteremo con calma visto che c'è ancora tempo per fare la scelta più congrua”. Prematuro anche capire dove potrà accasarsi Luca Innocenzi, ma si aprono scenari intriganti sul fronte del valzer dei cavalieri. L'ex Furente, per ora, non si è accordato con altri rioni ma è facile immaginare che presto trattative e intese sboccino. Del resto Innocenzi è uno dei cavalieri più titolati con quattro allori a Foligno e dodici ad Ascoli oltre a successi importanti in altri palii, come a Sulmona. Il Cassero, a dispetto delle voci, non avrebbe ancora fatto alcuna mossa ufficiale e il priore Giorgio Recchioni non si sbottona. E il Croce Bianca? L'interesse per Massimo Gubbini del Giotti non è un mistero ma con Innocenzi libero chissà... Cordari pare destinato a restare al Badia dopo il successo di settembre, così come Pierluigi Chicchini al Pugilli, Daniele Scarponi allo Spada, Mattia Zannori a La Mora e Lorenzo Paci al Morlupo. Occhio al valzer però: la sorpresa può essere dietro l'angolo.