Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Allarme per il miele: "Quest'anno produzione crollata"

default_image

Cesare Bertoldi
  • a
  • a
  • a

Unire le iniziative per valorizzare al massimo le produzioni del territorio nell'ottica dello sviluppo sostenibile: è il senso della manifestazione “Autunno a Foligno” in programma dal 3 al 5 novembre a Palazzo Trinci con incontri di approfondimento, una mostra mercato di olio e prodotti della terra e l'illustrazione di progetti da realizzare in Brasile. “Si è cercato di unire le iniziative che riguardano l'olio, il miele e i prodotti della terra – spiega l'assessore allo sviluppo economico del Comune di Foligno, Giovanni Patriarchi - nella direzione di attuare sinergie tra i vari soggetti con l'obiettivo di dare il più ampio spazio a tutti i prodotti del nostro territorio”. Gloria Parroni, fondatrice dell'associazione “La Luce” onlus ha ricordato le attività avviate, tra l'altro, in Brasile, in una zona rurale, per la realizzazione di un centro polivalente “Luce del sole” per far crescere i bambini e in armonia e coinvolgere le giovani generazioni per un processo di apprendimento e di educazione ai valori. Non manca però l'allarme. Vincenzo Panettieri, presidente dell'Apau (Presidente associazione produttori apistici umbri) nel ricordare che il 5 novembre è in programma la ventesima edizione di Mieliumbria ha sottolineato: "Quest'anno la produzione di miele è crollata da 20 chilogrammi ad alveare a 3 chilogrammi. Non ci sarà la mostra mercato per la mancata produzione di miele ma si terrà una tavola rotonda sulla situazione. Anche perché le api rappresentano un'importante risorsa per la biodiversità ma ogni anno ci sono problemi per la produzione, tra siccità, pesticidi e malattie”. In programma concerti di gruppi musicali giovanili e l'esibizione al pianoforte del musicista Giovanni Guidi. “Autunno a Foligno” vivrà un'anteprima domenica 29 ottobre con la “Camminata tra gli olivi” promossa dall'associazione Città dell'Olio in 121 città.