Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Picchia e minaccia i genitori per la droga, arrestato

default_image

Cesare Bertoldi
  • a
  • a
  • a

Per anni avrebbe minacciato e aggredito i suoi genitori pretendendo da loro continuamente soldi per acquistare droga. Si è concluso con l'arresto di un 37enne, figlio della coppia, l'incubo per una famiglia del Folignate. A far scattare le manette i carabinieri di Spello in base a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Spoleto su richiesta della Procura dopo le indagini svolte dall'Arma. Il giovane è accusato di maltrattamenti in famiglia, estorsione e lesioni personali aggravate. Stando a quanto ricostruito dai militari l'uomo, nullafacente e assuntore di sostanze stupefacenti da oltre quindici anni, per acquistare la droga avrebbe fatto continue richieste di denaro ai genitori, diventando aggressivo e minaccioso se le sue pretese non venivano accolte. In vari episodi, secondo l'accusa, sarebbe arrivato a minacciarli di morte e con un coltello avrebbe ferito la madre. Le denunce dei genitori avevano anche portato all'emissione delle misure di prevenzione nei confronti del 37enne, ma i provvedimenti non avevano fatto desistere dalla violenta condotta l'uomo che ora è rinchiuso in carcere a Spoleto.