Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria Olii, Cgil: "No alla prescrizione, alla giustizia per i familiari delle vittime"

L'incendio alla Umbria olii

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

"La Cgil dell'Umbria continua ad essere al fianco dei familiari delle vittime della strage alla Umbria Olii e condivide la loro richiesta di giustizia. Una richiesta che ancora, dopo tanti anni, non è stata soddisfatta". A dirlo è il segretario generale Vincenzo Sgalla. "Raccogliamo dunque l'appello - prosegue - di Lorena Coletti, sorella di Giuseppe - morto quel 25 novembre del 2006 insieme ai suoi compagni di lavoro, Tullio Mottini, Vladimir Todhe e Maurizio Manili - e chiediamo che si scongiuri il rischio della prescrizione. In una vicenda nella quale i familiari delle vittime hanno già dovuto subire l'affronto di una richiesta danni milionaria da parte del titolare dell'azienda Giorgio Del Papa (fatto senza precedenti), sarebbe davvero una sconfitta per lo Stato se la giustizia non riuscisse a fare il suo corso, cancellando così con un colpo di spugna le gravi responsabilità già accertate in primo e secondo grado di giudizio".