Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quintana, è tempo di Rivincita

Luca Innocenzi del Contrastanga, tra i favoriti per la vittoria

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

E' questione di ore, ormai. Domenica sarà battaglia vera al Campo de li giochi dove i dieci rioni si contenderanno il Palio della Giostra della rivincita. Insomma, la Quintana sta per vivere il suo momento clou e nelle contrade di Foligno la febbre sta raggiungendo picchi altissimi. Si sa, ci si gioca tutto in tre tornare, una manciata di secondi. La Giostra è spietata, ma è bella per questo. Prologo, dicevamo, sarà il Corteo storico e, in particolare, il cerimoniale dell'arruolamento dei cavalieri che si terrà sabato sera in piazza della Repubblica. Con una novità: monsignor Antonio Buoncristiani, arcivescovo metropolita di Siena, Colle di Val D'Elsa e Montalcino, benedirà i cavalieri della Giostra della Quintana. Nel corso del cerimoniale, appunto, sarà monsignor Buoncristiani uno dei protagonisti dell'evento. Il vescovo di Foligno, monsignor Gualtiero Sigismondi, ha voluto che fosse proprio l'arcivescovo di Siena a soprintendere al solenne arruolamento. Ma non finiscono qui gli impegni dell'Arcivescovo di Siena. Sarà proprio lui a consegnare, insieme al presidente dell'Ente Domenico Metelli, il Palio al vincitore della rivincita al Campo de li giochi domenica sera al termine della gara. "La città ed il Popolo della Quintana attendono da tempo di riabbracciare monsignor Buoncristiani - ha detto il presidente Domenico Metelli - e sabato sera avremo l'onore di ricevere la sua benedizione". Monsignor Buoncristiani, che è stato vicario generale della Diocesi di Foligno, sono molti anni che non assiste alla Quintana e avrà quindi occasione di vedere il cambio di passo di una Giostra difficile e spettacolare.