Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luna park, la collocazione diventa un rebus

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Torna il luna park al Plateatico di via Fratelli Bandiera, ma sul tavolo della giunta comunale potrebbe arrivare molto presto l'annosa questione della collocazione di questi divertimenti viaggianti. Annosa nel senso che, dopo lo sfratto dal parco dei Canapè dove tradizionalmente venivano posizionati fino ai primi degli anni Ottanta, ad un certo punto si è pensato di piazzare i luna park negli spazi altrimenti destinati a parcheggio pubblico al di fuori delle mura di Foligno. Ma adesso la questione della loro ubicazione si ripropone e forse per essere definitivamente risolta. Mentre i circhi si sono spostati dal Plateatico, quindi nell'antistadio e poi nell'ex villaggio della protezione civile a Sterpete, dove è stata trovata la soluzione ottimale e ormai consolidata, per le giostre le varie amministrazioni comunali che si sono succedute hanno voluto confermare sempre la collocazione del Plateatico. Senza però considerare che negli anni le situazioni si sono modificate, si sono evolute e quello spazio a due passi dalle scuole è diventata la valvola di sfogo per il parcheggio (gratuito) a servizio del centro storico. Oggi il tema torna attuale perché ormai sono conclusi i lavori per la realizzazione del nuovo terminal dei bus, con la costruzione di una palazzina servizi e di un sottopasso che collega il Plateatico con viale Marconi passando al di sotto di via Madonna delle Grazie. Il Plateatico si avvia dunque a diventare a tutti gli effetti un luogo di interscambio della mobilità urbana e pensare di continuare a sottrarlo alla fruizione per intere settimane nel corso dell'anno per effetto della presenza dei luna park, è ormai improponibile.