Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I residenti perdono la battaglia, spuntano le pale eoliche

Pale eoliche ad Annifo

Maria Tripepi
  • a
  • a
  • a

Gli abitanti di Annifo hanno perso la loro battaglia. Nonostante i continui appelli avanzati in passato per dire no alla realizzazione di un parco eolico a pochi metri dalle abitazioni e in un'area che gli stessi esperti hanno sempre definito di interesse archeologico, i lavori sono andati avanti con l'installazione di una prima pala già eseguita ed un'altra prossima a vedere la luce. VOTA IL SONDAGGIO “Tutto ciò lamentano i residenti della zona - è avvenuto nella totale assenza di informazione e coinvolgimento della popolazione locale. Questa è la prova - attaccano - del più assoluto e profondo disprezzo da parte di chi governa nei confronti dei cittadini”. Gli abitanti della frazione montana ribadiscono poi - come già avvenuto in passato - che il loro no non è all'eolico come sistema di produzione di energia alternativa, ma bensì relativo solo all'area in cui si è deciso di realizzarlo. Di certo c'è che, secondo quanto dichiarato dall'assessore comunale alle politiche ambientali, Graziano Angeli, il Comune di Foligno sulla vicenda avrebbe avuto le mani legate. “Come amministrazione non ci siamo potuti opporre - ha spiegato - l'unica cosa che ci è stata chiesta, infatti, è stata quella di dare un parere di conformità urbanistica. Ed in virtù di quello che il piano regolatore prevede il progetto è conforme”.  SERVIZIO COMPLETO SULL'EDIZIONE DI VENERDI' 24 APRILE DEL CORRIERE DELL'UMBRIA